Nuovo Masada

febbraio 26, 2010

MASADA n° 1096. 26-2-2010. L’Italia è prescritta

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 5:53 pm

Prescritto Mills, sta per stopparsi anche il processo a Berlusconi – Giuseppe D’Avanzo, Di Pietro, Beppe Grillo – Corruzione – Imprese B a gonfie vele – Il candido Giovanardi – Scuole in bancarotta – De Magistris attacca De Luca – Ricordo di Sandro Pertini

Lo scrive perfino William Shakespeare nell’Amleto :
Chi vorrebbe sopportar le frustate e gli insulti del tempo? Le angherie del tiranno, il disprezzo dell’ uomo borioso? Gli indugi della legge. La tracotanza dei grandi? I calci in faccia che il merito paziente riceve dai mediocri…”
Beh, forse il popolo italiano.
..
“La sentenza conferma (CONFERMA! CONFERMA! CONFERMA!…ndr) non solo che Berlusconi è stato il corruttore di Mills, ma che la sua imprenditorialità, l’efficienza, la mitologia dell’homo faber, l’intero corpo mistico dell’ideologia berlusconiana ha il suo fondamento nel malaffare, nell’illegalità, nel pozzo nero della corruzione della Prima Repubblica, di cui egli è il figlio più longevo”. (Repubblica.it)
..
Giuseppe D’Avanzo

Mills è stato corrotto. È quel che conta anche se la manipolazione delle norme sulla prescrizione, che B si è affatturato a partita in corso, lo salva dalla condanna e lo obbliga soltanto a risarcire il danno per il pregiudizio arrecato all’immagine dello Stato. Questa è la sentenza delle Sezioni unite della Cassazione. Per comprenderla bisogna sapere che la corruzione è un reato “a concorso necessario”: se Mills è corrotto, il presidente del Consiglio è il corruttore.
Mills aveva creato All Iberian, l’arcipelago di società off-shore per nascondere i soldi di B.

B disse nel 99: “Ho dichiarato pubblicamente, nella mia qualità di leader politico responsabile quindi di fronte agli elettori, che di questa All Iberian non conosco neppure l’esistenza. Sfido chiunque a dimostrare il contrario.” E nel 2008: “Non conosco David Mills, lo giuro sui miei 5 figli. Se fosse vero, mi ritirerei dalla vita politica, lascerei l’Italia”
E invece B ha conosciuto Mills e, come il processo ha dimostrato e la Cassazione ha confermato (il fatto sussiste e il reato c’è stato), All Iberian è stata sempre nella sua disponibilità. Sono i due punti fermi e fattuali della sentenza (altro è l’aspetto formale, come si è detto). Da oggi, quindi, il capitolo più importante della storia del presidente del consiglio lo si può raccontare così. Con il coinvolgimento “diretto e personale” del Cavaliere, Mills dà vita alle “64 società estere offshore del group B very discreet della Fininvest”. Le gestisce per conto e nell’interesse di B e, in due occasioni (processi a Craxi e alle “fiamme gialle” corrotte), Mills mente in aula per tener lontano B da quella galassia di cui Mills si attribuisce la paternità ricevendone in cambio “somme di denaro, estranee alle sue parcelle professionali” che lo ricompensano della testimonianza truccata.
Questo è B, i suoi metodi, le sue truffe. Così è nato l’impero di B, con queste menzogne ha avvelenato il Paese. Le società offshore All Iberian sono state uno strumento voluto e adoperato da B, il canale oscuro del suo successo e della sua avventura imprenditoriale. Per queste vie segrete sono passati quasi mille miliardi di lire di fondi neri; i 21 miliardi che ricompensano Bettino Craxi per l’approvazione della legge Mammì; i 91 miliardi (trasformati in Cct) destinati non si sa a chi mentre, in parlamento, è in discussione la legge Mammì. In quelle società è occultata la proprietà abusiva di Tele+ (viola le norme antitrust italiane, per nasconderla furono corrotte le “fiamme gialle”); il controllo illegale dell’86 per cento di Telecinco (in disprezzo delle leggi spagnole); l’acquisto fittizio di azioni per conto del tycoon Leo Kirch contrario alle leggi antitrust tedesche. Da quelle società si muovono le risorse destinate poi da Cesare Previti alla corruzione dei giudici di Roma per il controllo della Mondadori e gli acquisti di pacchetti azionari che, in violazione delle regole di mercato, favoriscono le scalate a Standa e Rinascente.
L’atto conclusivo del processo Mills prova che alla base della fortuna di B ci sono evasione fiscale e bilanci taroccati, c’è la corruzione della politica, delle burocrazie della sicurezza, di giudici e testimoni; la manipolazione delle leggi che regolano il mercato e il risparmio in Italia e in Europa.
La sentenza conferma non solo che Berlusconi è stato il corruttore di Mills, ma che la sua imprenditorialità, l’efficienza, la mitologia dell’homo faber, l’intero corpo mistico dell’ideologia berlusconiana ha il suo fondamento nel malaffare, nell’illegalità, nel pozzo nero della corruzione della Prima Repubblica, di cui egli è il figlio più longevo.
….la decisione della Cassazione conferma che ha corrotto Mills (lo conosceva) per nascondere il dominio diretto su quella macchina d’illegalità e abusi che è stata All Iberian (la governava). B si aggrappa quelle prescrizionie che egli stesso si è approvato. Non lascerà l’Italia, ma l’affliggerà con nuove leggi ad personam (processo breve, legittimo impedimento), utili forse a metterlo al sicuro da una sentenza, ma non dal giudizio degli italiani che da oggi potranno giudicarlo corruttore, bugiardo, spergiuro anche quando fa voto della “testa dei suoi figli”.
I giudici hanno detto:
Non vi sono i presupposti per il proscioglimento nel merito di David Mills” Si conferma la responsabilità di Mills nel reato di corruzione in atti giudiziari che sarebbe, però, prescritto.
Non sembra essere in dubbio
– ha spiegato il procuratore – che il reato corruttivo è avvenuto con la comunicazione da parte di emissari di B nei confronti di Mills della disponibilità della somma”. Il processo a Berlusconi potrebbe andare avanti per un altro anno ma difficilmente eviterà di finire in prescrizione.

Dieci anni…
Viviana Vivarelli

Il processo contro la corruzione di Berlusconi era chiaro, semplice e con prove certe.
Se in dieci anni non sono riusciti a finirlo, possiamo pensare di tutto.
Ma ancora non riusciamo a capire come sia possibile far decadere il processo a Berlusconi ancor prima di iniziarlo. Va bene che tra pochi mesi sarebbe finito comunque. Ma avrebbe dovuto andare per direttissima, visto che le prove contro Mills c’erano già tutte; ed era già stata emanata una sentenza di colpevolezza.
E che Mills risultava già colpevole davanti a una corte inglese.
No, ormai c’è troppo marcio in Danimarca!
Siamo arrivati all’intoccabilità riconosciuta anche extra legem!
Crimine liberoin Stato schiavo!!!!
E che anche questi ne godano è il massimo del ludibrio.
Il diavolo è prescritto. Gaudemus!
Ormai per cacciare i diavoli ci resta solo l’esorcismo!
..
Nessuno crede più che Berlusconi sia innocente.
Qui le cose sono addirittura peggio.
Lo si difende sapendolo colpevole
e sapendo che porterà l’Italia al macello.
E con questi crismi Casini pensa anche a tornare ll suo ovile?!?
Davvero siamo al Kali Yuga = il tempo nero, quello che vede il trionfo del male e l’ottenebramento delle coscienze, uno sviluppo nella tecnologia materiale (noi neanche quello), contrapposto a un’enorme regressione spirituale, il tempo del dominio della materia e della volgarità, dove il potere dipende solo dalla ricchezza, il povero è schiavo del ricco, si buttano parole come “carità” e “libertà”, dette ma non praticate, si allarga la corruzione morale e la massa affonda nell’ignoranza in un totale declino spirituale dell’umanità.

(Da Libero)

Bertolaso si paragona a Cristo
In effetti forse anche Cristo si è scopato La Maddalena

..
Luca Popper

I leghisti non sanno nemmeno cosa sono i minareti e le moschee. Son passati direttamente dall’adorazione del Druido all’adorazione delle Cupole. 🙂
..
Ma voi lo capite cosa vuol dire corruzione?

Sinonimi di corrompere = alterare, guastare, avvelenare, contaminare, inquinare.
depravare, fuorviare, traviare, marcire.

Corrotto = bacato, cattivo, dissoluto, guasto, immorale, marcio, perverso, riprovevole, sporco, sudicio, vizioso, depravato, irrecuperabile, disordinato, incontinente, intemperante, licenzioso, scostumato, sfrenato, sregolato, svergognato, pervertito, disonesto, iniquo, scorretto, degenerato, deviato, impuro, incallito, incancrenito, decadente, dannato, peccaminoso, turpe, lascivo, libidinoso
..
Per chiunque venga qui a ripetere come un’oca le menzogne che B fa pubblicare sui suoi giornali…Mills o Berlusconi non hanno avuto nessuna assoluzione e non hanno provato nessuna innocenza, anzi, al contrario, il processo interrotto ha provato fuori di ogni dubbio la loro colpevolezza anche in assenza di pronunciamento di sentenza.
Mills ha avuto l’incarico di creare una vasta rete di 63 paradisi fiscali in cui rimpiattare un patrimonio immenso che le imprese di Berlusconi hanno sottratto con la truffa allo stato italiano.
In quelle civiltà anglosassoni che il destrorso molto ammira, persino l’imprendibile Al Capone è finito in carcere per evasione fiscale.
Qua siamo alla burletta di un capo di governo che affonda fino al collo nell’evasione fiscale e deruba i suoi concittadini di patrimoni enormi, che corrompe un testimone e gli fa giurare il falso per liberarsi da accuse pesantissime, che riesce con distorsioni legislative a mandare a puttane il suo processo e che, non solo non viene mandato a calcioni in galera, ma viene anche osannato dai suoi sostenitori!
Siamo nella Geenna
..
La prescrizione va in coppia
Viviana Vivarelli

Trasecolo!
Il Cavaliere la scampa per il rotto della cuffia e praticamente la sentenza era certa
e li condannava lui corruttore e il suo testimone corrotto per aver frodato un ingente patrimonio allo Stato italiano. Non per niente è il primo ladro dello Stato! Il più grande ladro pubblico degli ultimi 150 anni!
Ma in dieci anni i giudici non sono riusciti a portare a termine un processo semplice, evidente, facile, ad una sola persona.
E, prescritto il corrotto, viene in automatico prescritto il corruttore.
Anzi lo era prima che lo stesso processo cominciasse, per volontà politica di non rompere le tasche al potere, e di non pregiudicarsi la carriera.
Una iniquità che grida vendetta sulla faccia del mondo!
E tutti i giornali di Berlusconi a strombazzare titoli da vomito: “Berlusconi innocente! Finita la persecuzione!”
Ma quale persecuzione?! La persecuzione è la nostra che ci ritroviamo a subire impuniti una simile faccia da culo e i suoi lacché vergognosi!
E questi giudici che si trovano tra le mani una sentenza certa come questa e ce la mettono tutta per farla cadere in prescrizione….!! Non ci sono parole allo sdegno! E la avrebbero archiviata anche prima, magari per prove insufficienti, se non ci fosse stato anche il processo inglese a dire il contrario e gli occhi del mondo su di noi..
Questi giudici si sono suicidati da piccoli!
Praticamente sono dei venduti, peggio di Mills!
Ma dover subire anche gli sghignazzi dei giornalai di Mediaset, che festeggia la sua truffa fiscale, e il bottino messo in salvo impunemente quando per di più questi soldi li hanno rubati a noi!!! Vedere l’agitarsi ignominioso di questa cricca di ladri e di delinquenti che oggi grida all’assoluzione perché il suo delinquente massimo esce senza pagare lo scotto del suo reato… è davvero troppo, è la goccia che fa traboccare il vaso!
E a quel deficiente di leghista che persiste a parlare male degli islamici, dico: “Rinascerai islamico, così come sei nato deficiente!”
..
Viviana Vivarelli
Signori, il crimine è prescritto!

Dopo 18 anni eccoci di nuovo in una enorme cloaca: una Tangentopoli più grande che mai divora lo Stato: corruzione ovunque, un fondo gelatinoso di personaggi avidi e senza scrupoli, un giro di appalti inquinato dalle tangenti.
Siamo in mano ai corruttori e ai corrotti ma ora la protezione del Governo ai colpevoli è palese e sfacciata. Siamo al ghigno del criminale che si vanta di averla fatta franca. E, come unica novità, ora abbiamo, col processo breve, la prescrizione e varie impunità, una tangentopoli di assolti! Se prima di puniti ne abbiamo avuti pochi, ora non ce ne sarà nessuno! Siamo arrivati al prescritto che si vanta di andare libero! L’elogio del furbo di tre cotte!
Transparency International ci mette al 63° posto per corruzione, dietro la Turchia, Taiwan e l’Uruguay. Ed è l’agenzia che aiuta le imprese a scegliere i paesi dove investire! Poi noi stiamo a piangere se le imprese straniere chiudono! Siamo scivolati nel terzo mondo! Col gaudio dei media di B che col crimine ci vanno a nozze. Siamo al più grande sacco dello Stato degli ultimi 150 anni!
Troppi politici si arricchiscono da corrotti, finanziano la campagna elettorale con bustarelle e si rendono inamovibili. E’ difficile avanzare da onesti se i corrotti usano risorse criminali e spregiano le leggi, mentre il governo fa di tutto per strozzare i controlli.
La corruzione falsifica le regole del mercato, fa vincere non il migliore ma chi corrompe di più; spreca risorse pubbliche con lavori che costano il doppio o il triplo per incorporare tangenti e sottraggono fondi a bisogni dello stato, prodotti più scadenti, violazioni ambientali e legislative, esclusi votati al fallimento, investimenti stranieri che si ritraggono.
Questo Governo non fa che aiutare i disonesti.
Con lo scudo fiscale, le prescrizioni, il bavaglio alle intercettazioni, lo stravolgimento dei media, manda un solo messaggio: che non bisogna preoccuparsi, chi delinque sarà premiato!
Nell’immensa voragine di denaro della Nazione inghiottito da questa cricca di depredatori c’è anche l’aumento smisurato del debito pubblico che con Berlusconi arriverà alle stelle e che alla fine giustificherà la privatizzazione degli ultimi brandelli di servizi: le scuole, le ferrovie, gli ospedali, le carceri…
Il malaffare protetto e prodotto dal Governo è arrivato a un punto di non ritorno. E se anche questa ondata immensa di merda sarà mandata giù dalla stupidità degli elettori, non ci saranno più remore a portare avanti l’ultimo atto del golpe dei criminali: la repubblica parlamentare trasformata in repubblica presidenziale a diretta elezione popolare con Berlusconi incoronato massimo imperatore, atto ultimo ed esiziale che segnerà la morte della democrazia e a cui hanno già dato in primis la loro approvazione personaggi obliqui e fuori cervello come D’Alema, Violante e Franceschini…
Quando costoro hanno accettato di partecipare al golpe di Berlusconi, quando hanno deciso di abbandonare la Costituzione democratica, con la bicamerale e anche dopo, ecco, allora la democrazia era morta, uccisa in primis da coloro che dovevano difenderla.
..
Di Pietro

Abbiamo visto tutto e al contrario di tutto: Bertolaso è diventato il bamboccione ingenuo, oggetto delle macchinazioni di imprenditori burattinai; Letta come un pugile suonato, fino ad oggi uomo ombra del Governo, ripete come un disco incantato di essere preoccupato e di essere stato ingannato, salvo difendere a spada tratta il sistema dei decreti d’urgenza; B salta la barricata della corruzione, all’ombra della quale è cresciuto con le sue aziende, e travestito da magistrato millanta di voler buttare fuori dal partito i birbantelli che rubano, riciclano, frodano e colludono con la mafia. Dice di voler fare un ddl contro la corruzione. Poi si riprende e spara a zero sui magistrati con la necessità di un bavaglio alle intercettazioni e negando il sistema di corruzione radicato nel Paese che è del tutto simile a Tangentopoli
La frase “chi sbaglia fuori dal partito” è solo uno spot elettorale. Ridicola è la precisazione che sarà lei a decidere chi sia o meno un birbantello, lei, mastro birbante, e non un avviso di garanzia o i fatti accertati dalla magistratura. Una visione poco credibile, un po’ feudale poiché sappiamo quanto larghe siano le maglie della sua giustizia…. Che dire poi di questo disegno di legge approntato in tutta fretta, ispirato da qualche sondaggio che la vede in caduta libera nei consensi
La sua è la legislatura della corruzione. Finita l’era della decadenza B, e toccato il fondo, potremo solo risalire la china. : +229% di aumento della corruzione in due anni. Siete responsabili di questo degrado. Un primato raggiunto con lo scudo fiscale, il legittimo impedimento, il taglio dei fondi alle Forze dell’ordine e alla giustizia. Le innumerevoli leggi prodotte dal Governo fino ad oggi hanno depotenziato le strutture di controllo e di garanzia della macchina democratica. Con che faccia di bronzo il Governo porta in Parlamento una legge per eliminare le intercettazioni e una contro la corruzione? Non si può recitare la parte del boia e del condannato allo stesso tempo.
I cittadini sapevano che B aveva la spazzatura in casa ma oggi scoprono che l’ha portata non solo in Parlamento, nei Ministeri e a Palazzo Grazioli ma anche a casa loro, nelle amministrazioni locali. Questo è stato possibile grazie ad una fitta rete di malfattori, ricattatori, estorsori, ladri e mazzettari che B chiama birbantelli perché si sono fatti scoprire.
B vuol manipolare l’opinione pubblica parlando di un disegno di legge sulla corruzione ma nega la corruzione nella Protezione Civile. Ci sono i corruttori ma non si vogliono riconoscere le responsabilità dei corrotti. C’è chi ha avuto il potere di ‘fare e disfare’ in mezza Italia ma si nega che ci sia chi glie lo ha concesso. Ci sono gli sciacalli del terremoto abruzzese ma si protegge chi ha aperto loro le gabbie. Ci sono i Verdini, i Balducci, gli Anemone & Co. ma i signori Bertolaso, Letta e B vorrebbero passare per vittime insieme ai cittadini. Raggirati ed ignari.
Per fare piazza pulita dei birbantelli non servono Brunetta e Calderoli ma magistrati con pieni poteri e mani libere. Ma, dopo tutto, come sosteneva Einstein: “Chi ha generato il problema difficilmente riuscirà a trovarne la soluzione”.

Non so se vi rendete conto: le leggi sono fatte così bene che Mills torna libero grazie alla legge fatta da uno che era coimputato con lui. Ed è costretto a pagare una multa alla Presidenza del Consiglio che è Berlusconi, praticamente dovrà risarcire il danno fatto all’immagine dello Stato italiano, ma essendone portatore Berlusconi accadrà che la legge condanna il corrotto a pagare una multa al corruttore, così il corruttore dopo avere corrotto sarà anche premiato dall’imputato. Ora è chiaro che a questo punto un povero clone basso di QI si arrende. Ma è chiaro altresì che questa è una repubblica delle banane.
Certo, onorevole Brunetta, la repubblica italiana non è fondata sul lavoro. E’ fondata sulle banane.
E il povero vecchio Napolitano che fa? Si fa le pippe?
o è lì pronto con la penna per firmare le prossime munnezze?
..
Ellekappa

Poche chiacchiere
Non state lì a farvi le pippe mentali. Minzolini ha deciso: Mills è stato assolto.

Paradossi legulei
Però la cosa divertente è che Mills debba risarcire la Presidenza del Consiglio.

(Ne ha ricevuti 600.000, gliene rende 250.000. Il resto mancia. Viviana)
.
La Cei è preoccupata per la democrazia in Italia. In effetti se arrivasse sarebbe un bel problema. [kuzk86]

Difatti c’è il caso che la prendano per una cosa extracomunitaria e le diano il foglio di via. (Viviana)

Lalla

Chi l’avrebbe detto? Tutte le aziende del gruppo B stanno andando a gonfie vele. Scrive Repubblica: “Il 2009 è stato un anno d’oro per le holding della famiglia Berlusconi”. Liquidità in cassaforte 1,1 miliardi di euro. Per sé il Cavaliere ha staccato un assegno di 162 milioni. Ne ha distribuiti 10 a ogni figlio. Gli altri li ha messi via per le ville future, gli sfizi, gli avvocati. Altro che crisi. Quale crisi?
Lo stato patrimoniale del nostro presidente del Consiglio ci riempie di gioia. Sedici anni fa, alla vigilia della discesa in campo, il futuro statista stava annegando in un mare di debiti: 4 mila miliardi secondo il suo braccio destro Fedele Confalonieri; 5 mila miliardi secondo Marcello Dell’Utri, il suo braccio sinistro; 7 mila miliardi secondo altri analisti. In ogni caso: così tanti debiti da indurre le banche creditrici a chiedere (e ottenere) la nomina di Franco Tatò, un manager esterno, per tentare il risanamento del gruppo. Ci sarebbero riusciti? Forsi sì, tagliando posti, investimenti, partecipazioni. Forse no, nemmeno restituendo la Mondadori.
Ma da quel baratro saltò fuori il coniglio magico, cioè il partito. Con il partito il potere. Con il potere la quotazione in Borsa, il governo del Paese, l’immunità, le leggi ad personam, il controllo dell’informazione, eccetera. Ammise una volta Confaloneri: “Senza Forza Italia oggi saremmo sotto un ponte o in galera”. Mancando quasi del tutto l’opposizione, gli è andata bene oltre ogni aspettativa. In galera ci sono finiti alcuni utilizzatori non finali, perciò trascurabili. E sotto il ponte ci è finita la piccola Italia prostrata al suo dominio.
Ma per la sua famiglia è un’autentica festa.
voglioscendere
.
..pescati dal web

Gli uomini che il mondo ci invidia: Carlo Giovanardi

Giovanardi chi? Quello che ha detto:
«In Olanda c’è una legge che permette di ammazzare i bambini fino ai dodici anni»? Questa Autorevole Giuria assegna all’inopinato ministro giullare il Prestigioso Premio Verde per la frase che dà la giusta visibilità a una notizia ferale: i comunisti non mangiano più i bambini, ora mangiano anche gli adolescenti. Vatti a fidare…
Speriamo che inizieranno a mangiare anche gli adulti…la scelta e’ ampia, a iniziare dal cipria!
E’ vero ciò che dice il signor ministro, in Olanda la legge consente non solo di uccidere bambini fino a 12 anni, MA ANCHE ADULTI PICCOLI, e, vilmente, tacchi e suole spesse non sono prese in considerazione nel computo dell’altezza.
Credo che, alla luce di questa precisazione, la esternazione del signor ministro acquisti molto più senso, altrimenti si rischia di recare offesa alla sua intelligenza.

Giovanardi chi?
Il fratello gemello del gestore del lager per negri di Modena?
Non solo negri, anche zingari e slavi.
Mancano solo froci ed ebrei per rievocare i bei tempi, per i comunisti ci pensano i reparti speciali mandati a Genova.
Davvero il mestiere del Ministro di cdx sia uno dei più belli del mondo. Uno vomita la prima cazzata che gli passa per la testa, giustificandola dicendo che è la verità(??), o rivendicando il diritto ad avere una sua opinione(!!!), crea un incidente diplomatico e quando la misura è colma da le dimissioni, riciclandosi in qualche altra maniera. Giovanardi (e tutti gli altri) sa perfettamente che l’ignoranza è terreno fertile per gente come lui, per questo ci sguazza.

Giovanardi chi? Quello che a 19 anni era già un bianco fiore della DC e dopo che è stato nei carabinieri sono fiorite tutte quelle barzellette sui carabinieri stupidi.
Quello che come benemerenza ha di essere il Presidente nazionale dell’Associazione Insigniti Onorificenze Cavalleresche A.I.O.C.?
Quello che a 32 anni era già deputato e poi passò con Casini e poi nel CCd e poi nell’Udc, e poi con Berlusconi?
Quello che ha scritto un libro su mani pulite intitolato ‘Storie di straordinaria ingiustizia’? Ingiustizia?! Boh
Quello che ha tentato di far chiudere i locali notturni ma gli è andata buca?
E che poi ha inserito subdolamente una legge nel pacchetto sicurezza dei giochi olimpici invernali, equiparando droghe leggere e pesanti, evidentemente in preda a uno sballo da droga pesante, perché solo un deficiente o uno sballato possono pensare che siano la stessa cosa e si è visto poi le sanzioni ai consumatori cancellate da un referendum?
Quello che ha presentato la richiesta di indulto, una delle cose più vergognose della storia italiana? Dove B volle mettere pure i reati per mercato mafioso dei voti?
Quello che da maggio 2008 è Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alle politiche per la famiglia, al contrasto delle tossicodipendenze e al servizio civile?
Quello che intende proibire qualunque manifestazione antiproibizionista ?
Quello che disse che il diciassettenne Stefano Cucchi, picchiato e pestato a morte dalla polizia carceraria con tanto di testimone, era morto per droga?
Per Giovanardi non avremmo bisogno nemmeno di una sentenza, si prescrive da solo.
.
Giovanardi da Nonciclopedia

L’arguzia e la cultura di Giovanardi lo collocano al centro esatto del panorama politico italiano, giusto a sinistra del fiume. Lì, dove c’è quella macchia di cicoria.
Dopo la maturità, si iscrisse al Seminario, ma ne venne cacciato dopo un’aspra lite con l’insegnante: si rifiutava di ingerire il vino della comunione, per voto d’astemia.
Fu accolto (guarda la combinazione!) dalla Democrazia Cristiana, dove si distingue per il suo nervosismo che raggiunge l’apice appena si pronuncia in sua presenza la parola “gay”, “canne” o vede un abito di Dolce&Gabbana. In questo caso l’esplosione raggiunge il 4° grado della scala Mosconi, pari al 3° grado della scala Sgarbi.
Povero Carlo, che cosa ti hanno fatto i Rossi?
Il nostro amico Giovanardi era lì che si faceva gli affari suoi, quando un manipolo di manigoldi magistrati comunisti, intenzionato a distruggere lo stato, lo mandò ad un calvario di fame e deportazioni che racconta nel suo libro Perchè ho sposato Andreotti (edizioni LaMafia). Successivamente ha contribuito all’arte con un Cd, dal titolo “No!”. Il nome è venuto in mente a Giovanardi alla domanda “Ma lei finge soltanto di essere un cretino?”
Le opinioni di Giovanardi non sono molto cambiate dalla Controriforma ad oggi. È noto soprattutto per i suoi sforzi contro il nazismo ancora imperante e per aver contribuito al grande Rogo del Family Day, dove fascine di Cannabis furono usate per dare fuoco ai gay.
Ha finanziato uno studio di ricerca in seguito al quale è venuto fuori che la droga porta effetti terribili, come essere ammazzati di botte in un carcere.
Giovanardi è stato ministro per i rapporti con il parlamento, ed è stata l’unica volta in cui ha potuto avere rapporti con qualcuno.
Giovanardi fa tanto il moralista, ma intanto è stato visto nei Casini con un Buttiglione mezzo pieno.
Giovanardi si è ubriacato con tre bicchieri di the alla pesca.
..
Precari

Incredibile ma vero: 3800 magistrati sono precari, pagati a cottimo, costretti a lavorare in condizioni pietose, senza ferie, coperture assicurative e sanitarie, protezione maternità.. e per paghe da fame.
Se si ammalano peggio per loro e lasciano un buco che non viene riempito, tanto i processi è bene finiscano tutti in prescrizione con i colpevoli liberi e felici, e la riforma Alfano si guarda bene da tutelarli o dal metterli in regola e lo strombettante flautato che giura di combattere la corruzione totalmente li ignora, anzi pensa di applicare loro i tagli che la Gelmini ha già fatto sugli insegnanti. In nome dell’economia italiana, naturalmente!
..
Sante Marafini segnala
Scuole in bancarotta. Superiori, iscrizioni al buio
Maristella Iervasitutti

La Gelmini va avanti a colpi di “spot” distruggendo la scuola pubblica. L’ultima “sfornata” è la Guida alla “nuova” scuola secondaria superiore. Oltre centoventi pagine che si possono scaricare dal sito del Miur “per orientare gli studenti nelle scelte”. Il tutto alla vigilia del via alle iscrizioni (da domani al 27 marzo). Iscrizioni ai “nuovi licei, istituti tecnici e professionali della Gelmini” che però sono al buio.
A tutt’oggi nessuno sa che scuola farà il prossimo anno. Non c’è traccia dei regolamenti definitivi: i testi non sono stati pubblicati sulla Gazzetta ufficiale e quindi sono privi di valore giuridico. Di conseguenza le scuole non possono “promuovere” l’offerta formativa. Non possono confermare il bilinguismo. Non possono sapere quante classi prime potranno attivare e su quale organico contare. Nella nuova scuola targata Gelmini c’è di tutto, tranne la programmazione dell’istruzione sul territorio. Si sa soltano che il riordino riguarderà solo le classi prime e che ai licei si studierà meno che alla medie. Come dire, la Gelmini sembra far di tutto per “affossare” la scuola statale. Per di più lasciando oggi più di ieri – i presidi con le casse vuote.
Quasi tutti gli istituti statali d’Italia hanno finito i soldi. I dirigenti scolastici sono costretti a tassare le famiglie per continuare a sopravvivere e non chiudere i “portoni” per collasso. Il contributo volontario ai genitori viene chiesto per tutto: per pagare le supplenze ma anche per non lasciare le aule e i ragazzi privi di gessetti, carta igenica, detersivi e fotocopie. E’ questa l’unica entrata certa su cui le scuole possono contare per il futuro. Ammonta ad oltre un miliardo il debito del governo con le scuole. Ma la Gelmini non se ne preoccupa, si sottrae al finanziamento della scuola (se è pubblica) e continua ad agire a “colpi” di circolari, come quella sulla compilazione dei bilanci che ha letteralmente messo le scuole in ginocchio……

oknotizie.virgilio.it/go.php?us=386518e0df64e439
..
Iacopo
LA THAILANDIA SUPERA L’ITALIA

(E RECUPERA L’ARGENTERIA DI FAMIGLIA A CASA DEL SUO BERLUSCONI)
Thailandia: sequestrato meta’ del patrimonio ex premier Thaskin
26 Febbraio 2010 15:01 ESTERI
BANGKOK – Disposto il sequestro per ordine della Corte Suprema thailandese di oltre meta’ del matrimonio dell’ex premier della Thailandia Thaskin Shinawatra. L’ex primo ministro e’ accusato di aver sfruttato il suo ruolo politico per arricchirsi. (RCD)
..
.. e intanto che il crimine incalza

Mille megawatts !

Il 2009 e’ stato generoso come previsto e anche se il Gestore dei Servizi Energetici (GSE) non ha ancora terminato di evadere tutte le richieste pervenute negli ultimi due mesi dello scorso anno, i numeri mostrano che è già stata raggiunta la quota dei mille megawatt di solare fotovoltaico installato.
Sembra incredibile pensando che nel 2007 eravamo a 100 MW, roba da fuoriserie: da cento a mille megawatt in due anni!
Questo significa che in questo 2010 produrremo almeno 1,5 miliardi di chilovattora di energia elettrica col sole, sufficienti per coprire i consumi di seicentomila famiglie.
Ma e’ importante che questo settore abbia generato posti di lavoro stimati in 15/20 mila unita’, che abbia prodotto fatturato e salvato fabbriche in crisi, come la Electrolux di Scandicci che dai frigoriferi è passata a produrre pannelli, che presto saranno aperti nuovi stablimenti come quello siciliano di Enel, Sharp e STMicroelectronics a Catania.
Importante e’ che i due miliardi di giro d’affari non siano finiti in poche tasche ma siano stati distribuiti in molte.
Appuntamento fra un anno, per festeggiare duemila megawatts!

-Roberto M.
Beati i costruttori di pace – www.martinbuber.eu
..
Antonio Greco
LA FILASTROCCA

Un emigrato legge il giornale: -“Solo valori negativi ! Dove stanno quelli positivi?”.
-“Positivi ? gli Italiani non amano costruire !”
-Come costruire, se manca la chiarezza ?
-Come reinserire la chiarezza, se manca la coerenza ?
-Come diffondere la coerenza, se si é diffuso il doppio linguaggio ?
-Come eliminare il doppio linguaggio, se lo scopo dei politicanti non é costruire, ma guadagnare….?
-Ci vorrebbero i tecnici, i professionisti, quelli che non vendono chiacchiere……… ?
-Dove trovare i professionisti, se le persone che hanno una buona posizione, che hanno fatto esperienza ad alto livello, sono state scelte col comparaggio e l’ omertà ?
-Come eliminare il comparaggio e l’omertà, se non ci’ abbiamo una proposta seria per poterlo fare ?
-Come preparare una proposta solida e seria, se non si conosce più, nello Stivale, la chiarezza, la coerenza, l’ efficienza, l’ onestà, la dirittura, il rigore, la responsabilità, il realismo, il valore, il merito che genera impegno ?
-Ritrovare i VALORI, le forze positive? ……. Ma bisogna andare a comprarli in U.E. ?
-Andare a comprare i VALORI in U.E. ? …. Forse, …ma é proprio quello che fanno gli emigrati !
Solo che, una volta imparati i VALORI, ci restano, nei Paesi europei. Gli conviene…..
….. anziché rientrare nella melma fangosa.
-Ho capito, ordino una lapide al marmista.
-“Che ci scrivi ?”
-Ci scrivo: “Alla memoria: della chiarezza, la coerenza, l’efficienza, l’ onestà, la dirittura, il rigore, la responsabilità, il realismo, il valore, il merito e l’ impegno”.
Che metto in un cimitero italiano. Qualsiasi.
..
“Mamma, come sono caduto in basso!”
“Figliolo, non è che sei caduto in basso, è che non ti sei proprio mai rialzato!”

..
Per strisciare nella merda occorre esserci portati
Ma c’è chi ci ha la vocazione
E fa di tutto per portarci tutti gli altri
Poi non bastano i vestiti di Saraceni o il lifting facciale o 8 cm nelle scarpe o un harem di donnine nude per credersi superiore

Io non so se il tricolore meritava di finire nel cesso
Ma certo B, Lega e Fini hanno fatto di tutto per mettercelo
..
L’importante non è combattere la corruzione
Ma oscurarla
E siamo pur sicuri che su questo Berlusconi darà sempre di più
..
jena@lastampa.it
La ‘ndrangheta si appella alla par condicio: c’erano troppi parlamentari eletti da mafia e camorra…
..
Berlusconi compra il letto di Napoleone e lo fa allargare di mezza troia per lato. (Massimo Mirandola)
..
1. La Cei: “Preoccupa lo stato della democrazia”
2. La Cei: “Ok, appoggiando Berlusconi forse abbiamo preso un abbaglio.” (Alessandro Cai)
1. Cicchitto: “La lotta alla criminalita’ organizzata va condotta in modo serio, continuativo e organico, ma senza fare concessioni al giustizialismo”
2. Cicchitto: “La lotta alla criminalita’ organizzata va condotta senza indagare i nostri” (Andrea Michielotto)
..
A proposito.. avete visto a che livelli è arrivata la corruzione in Italia?
Sembra che Prodi fece una donazione ai figli al tempo in cui era stata tolta la tassa!
E si dice che una volta Travaglio sia andato in un villaggio turistico dove era andato anche uno che poi fu condannato!!
Ma và? Ma non mi dire…!? Cose da non credere!?! Cose ‘e pazzi proprio !?

Ma mica è vero che sono tutti uguali!
La sinistra in caso di reato si dimette
La destra in caso di reato si prescrive!
La sinistra in caso di politici colpevoli si vergogna
La destra in caso di politici prescritti si rallegra.

..
Tremonti ha detto che questo governo non mette le mani nelle tasche degli italiani
Vista l’enorme furto al paese, allora, questo Governo che cosa ha messo e dove?
..
Certo che la beffa è enorme!
Rubare come pazzi! Fare opere spregevoli e guadagnarci il 300%. Usare la corruzione sempre e comunque. Comprare non solo donne e giornali, ma senatori, testimoni e giudici. Crearsi un patrimonio colossale sul furto di Stato. E poi scrivere sui giornali “Berlusconi è assolto!” Vuoi mettere la soddisfazione!
..

Al Pd potevano finalmente dire: “Noi non siamo il partito dei prescritti! Noi siamo il partito degli onesti”
E quattro pirla insistono per candidare Loiero e De Luca! Ricandidano Vasco Errani per la terza volta. E se era per D’Alema ci mettevano pure Bassolino!
E allora ditelo che ci avete la vocazione del pirla!
E siccome i pirla vanno sempre due a due, ecco che Di Pietro si è accodato.
..
Ecco come de Magistris attacca De Luca

www.youtube.com/watch?v=oq1EVDcJ83g

De Magistris: “Se vogliamo arrivare al governo della Campania e del paese, dobbiamo porre un’alternativa chiara, non è che dobbiamo passare dalla camorra di Cosentino alle accuse per associazione per delinquere, corruzione, falso e truffa di De Luca, di un sistema di potere che non è, ed è inutile che ci raccontiamo la favoletta, un comportamento in favore di posti di lavoro.
Poiché io non sono uno che guarda con benevolenza la Magistratura pregiudizialmente, pur avendo fatto il Pm per 15 anni, e ho visto di cosa è capace la Magistratura, per onestà intellettuale e per mia coerenza non mi sono accontentato del fatto “De Luca imputato, dunque non va bene”, se pure è un dato oggettivo che con quelle imputazioni, se la cosa accedesse al cdx, scoppierebbe uno scandalo, dal Pd, all’IdV, da Grillo a rossi, viola, gialli e arancioni…
Sono voluto andare a vedere le imputazioni per vedere se erano ridicole, può capitare; io ho subito 100 procedimenti giudiziari, qui parla uno che è stato plurinquisito per avere fatto il suo dovere, poi hanno scoperto che io ero una persona perbene, che ero vittima di un sistema criminoso molto forte nel quale c’era dentro il csx calabrese nelle sue pezze significative, cominciando dal segretario regionale del Pd dell’epoca.
Così sono andato a vedere le carte di De Luca che sono molto complesse. Ma disegnano uno scenario molto diverso, su cui mi auguro che De Luca risulti assolto, perché resto un garantista e credo alla presunzione di innocenza e credo che la custodia cautelare debba essere un0eccezione, ma mi piace che la Magistratura arrivi fino in fondo e quelle carte disegnano uno spaccato che come magistrato mi sono trovato davanti molte volte: quel giro di interessi di politica e imprenditoria con oggetto il denaro pubblico, i finanziamenti europei (di cui oggi mi occupo stando al Parlamento europeo) e si viene a chiedere a me di essere d’accordo sul sistema di potere e di persone che hanno rappresentato la gestione illecita proprio del denaro pubblico col pretesto falso che ingenera false illusioni nella popolazione che ciò è stato fatto nell’interesse dei lavoratori!
Questa è la questione meridionale! Perché secondo voi la politica al sud non vuole cambiare?
Perché controlla la spesa pubblica, e siccome al Sud l’economia privata è debole, controlla così tutti gli appalti, i finanziamenti, i progetti, dall’ambiente alla sanità, dalle infrastrutture alla ricerca, la formazione, l’informatica.. tutto
E se controlli la spesa pubblica crei un sistema assolutamente trasversale. L’ho visto da Pm con le intercettazioni (e quelle su De Luca sono state cancellate). Quelli del csx dicevano di assumere a quelli del cdx e viceversa. Controllo della spesa pubblica vuol dire finanziamenti, progetti, consulenze (che abbondano al Sud!) E’ incredibile! Fatevi dare gli elenchi delle consulenze pubbliche che sono state date in Campania! E vedete come si forma la borghesia mafiosa, perché la mafia del terzo millennio non è quella di Provenzano o Ciancimino, è molto diversa, manda i figli alla Bocconi. Sono quelli che stanno distruggendo la democrazia nel nostro paese perché sono penetrati nel circuito economico-finanziario e in quello istituzionale.
Quando controlli l’economia controlli tutto, controlli il mercato del lavoro. Voi lo sapete come vengono distribuiti i posti di lavoro in Italia: in modo lottizzato. E il circuito entra in tillt.
..
Berlusconi dopo la prescrizione di Mills che porta a ruota la sua.
Da ora in avanti faremo prima le prescrizioni dei processi.
Prescritto prima di essere processato: un record che è una via.
“Finalmente è finita la persecuzione!”
Si associano mafia, camorra e ‘ndrangheta, insieme a tutta la Protezione civile.
Il gaudio esplode. Cricca festeggia.
“Libero reato in libero Stato! A morte la giustizia! Chiudiamo i processi! Viva la monarchia! L’Italia è spenta. E così sia”.

Rosellina

Mi sono chiesta: ma perché vanno tutti a mignotte? C’hanno i soldi, c’hanno il potere, c’hanno tutto quello che vogliono, ma perché sempre e solo mignotte? È una domanda legittima, voglio dire: no? Ho chiesto in giro finché non me l’hanno spiegato. Un ex tossico mi ha spiegato in modo molto semplice e chiaro che vanno a mignotte perché pippano: molto semplice. Perché la cocaina stimola la amigdala, che produce dopamina e ti fa venire voglia di scopare, però non ti si alza e le mignotte sono le uniche che hanno la pazienza di stare lì anche se non ti si alza, è molto semplice, è una verità che si potrebbe anche diffondere, perché no?
..
Minchiolo

Perche’ le donne scelgono sempre uomini disordinati, infedeli, insensibili, musoni, freddi e fanatici dello sport in TV? Scelgono?!? Perche’, ce ne sono degli altri?
..
RIVOLTE

Davanti alla rivolta dei cittadini aquilani che hanno in invaso il centro storico, anche il sindaco de L’Aquila ha dovuto ammetterlo: “La Protezione Civile ci ha salutati e se n’è andata, e noi dopo dieci mesi siamo davanti a 4 milioni e mezzo di metri cubi di macerie”. Ma Bertolaso ora ha macerie ben più grosse a cui pensare.
E ricordate che a costui Berlusconi ha dato anche la sovrintendenza dei Beni culturali!!!
Ora Berlusconi schiuma di rabbia davanti alla maretta sempre meno repressa dei suoi. Minaccia rimpasti si Governo. Cambierà, dice, tutti i Ministro meno Bondi.
A noi che metta Calderoli alle pari opportunità e la Carfagna alle semplificazione legislativa, o scambi Bossi ministro per le riforme con Fitto rapporti con la regioni, ce ne importa poco, visto a cosa sono serviti.

Pietro Ancona
Ricordo di Sandro Pertini

Sandro Pertini è stato il migliore Presidente della Repubblica ma anche e sopratutto una grande anima di socialista e, potrei dire, di italiano nel senso che riassumeva dentro di sé le doti più belle di una nazione che, dopo di lui, ha ripreso a sfasciarsi. Nel Partito non era molto amato dal gruppo dirigente. Era considerato impolitico, veemente, insomma non un maestro. Ma si trattava di un giudizio sbagliato che riguardava più la tecnica e la manovra della politica che la politica stessa. Se questa è vibrazione all’unisono con il sentimento popolare, ebbene Pertini era politico assai di più di quanto lo fossero tanti altri.
E’ diventato Presidente della Repubblica contro la volontà di Craxi che arrivò a contrapporgli Antonio Giolitti nella speranza che i comunisti cessassero di appoggiarlo.

Nel luglio 60, quando l’Italia fu in bilico per il mostro fascista che alleva da sempre nel suo ventre, nelle terribili giornate convulse e pericolose, era pronto a contribuire ad un movimento di lotta, se necessario anche armata per contrastare le voglie del duo Gronchi-Tambroni.
Ricordo che da Genova lanciò un vibrante appello antifascista ad una Italia che era già in piazza, pronta a difendere la sua libertà.
Nel 56 venne ad Agrigento per un comizio. Alloggiò in un albergo situato all’ingresso della città e per tutta la notte ne vegliammo a turno il riposo temendo che subisse un attentato. Allora i politici giravano senza scorta e comunque non credo che l’avrebbe mai voluta.
Si assunse la difesa della madre di Salvatore Carnevale al processo contro la mafia di Caccamo che lo aveva trucidato. Era avvocato anche se non esercitò mai tranne che in questa occasione. I mafiosi furono difesi da un famoso avvocato napoletano che poi sarebbe diventato anch’egli Presidente della Repubblica anche se ne fu costretto alle dimissioni da uno scandalo enorme che allora inquietò l’Italia, lo scandalo Lockheed: Giovanni Leone.
Pertini e Leone rappresentavano al processo Carnevale due Italie che allora si contrapponevano duramente. Sandro Pertini rappresentava in misura paradigmatica valori che erano l’essenza stessa del socialismo: la coerenza tra la vita e le sue convinzioni.
Non piegò mai la testa davanti al fascismo né volle che lo facesse la madre per chiedere la grazia a Mussolini. Si fece tanti anni di carcere ed aveva cura a stirare i pantaloni da ergastolano piegandoli accuratamente sotto il pagliericcio e di essere sempre in ordine e ben sbarbato. Non voleva dare la soddisfazione al fascismo di averlo ridotto a non avere cura di se stesso.
Suggerisco di leggere il suo libro ” Sei condanne e due evasioni” per comprendere di quale pasta fosse fatto.
Era persona onesta e di grande pulizia morale. Considerava il Palazzo del Quirinale un ufficio al quale si recava dalla sua mansarda di un edificio in Piazza Fontana di Trevi dove viveva con il grande amore della sua vita Carla Voltolina, partigiana, giornalista impegnata ed autrice di un libro “Lettere dalla case chiuse” che contribuì al successo della legge proposta dalla socialista Lina Merlin.
E’ ancora per me motivo di orgoglio essere stato nello stesso partito di Sandro Pertini. Un Partito che era molto di più di un’organizzazione di parte perché incarnava valori generali come la pace, la giustizia sociale, la libertà, la laicità, la dignità dell’uomo che deve essere liberato dalle catene dello sfruttamento e dall’umiliazione di condizioni di vita indecorose. Motivo di orgoglio di aver conosciuto anche persone come Pietro Nenni, Rodolfo Morandi, Emilio e Joice Lussu, Fernando Santi, Riccardo Lombardi che hanno vissuto la politica ed il socialismo con dedizione ed onestà e da statisti facendo della crescita e della diffusione del socialismo sostanza della stessa crescita civile d’Italia. Ma il PSI finisce con la questa generazione.
Dal Congresso di Torino in poi, dopo la cancellazione del bellissimo simbolo della falce, martello, libro e sole nascente sostituita dal lugubre garofano, non è più esistito anche se il nome ha continuato ad essere usato.

medioevosociale-pietro.blogspot.com/ www.spazioamico.it

cgi.ebay.it/SANDRO-PERTINI-SEI-CONDANNE-DUE-EVASIONI-FASCISMO-LIBRI_W0QQitemZ120514253254QQcmdZViewItemQQptZLibri?hash=item1c0f3591c6
..
Michele

Veramente comica l’uscita di Berlusconi a proposito di intercettazioni telefoniche (croce e delizia di B. da lungo tempo):”creeremo l’esercito del bene contro l’esercito del male” laddove però l’esercito del bene è quello che compie reati ma non vuole farlo sapere in giro e l’esercito del male è quello che vuole reprimere i reati. L’esercito del bene arruolerà Cutolo e Totò Riina, quello del male Borsellino e Falcone! L’esercito del male arruolerà i pompieri, quello del bene gli incendiari. Una genialata degna del miglior commediografo del mondo! Ma a parte lo scambio dei ruoli, che in psicologia ha una sua valenza, io mi chiedo che toni usa Berlusconi? E’ lui che vive in un manga o vuole farci vivere gli italiani che, non a caso, sono chiamati bamboccioni?
..
Giorgio

Caso Fiorani, Balducci, Di Gerolamo, la frana si sta trasformando in valanga, e Tangentopoli 2 si fa sempre più concreta.
La novità, è che si sta scardinando il sistema di omertà della Procura di Roma, già nominata “il porto delle nebbie” e che negli ultimi 30 anni ha insabbiato le più clamorose inchieste italiane, che riguardavano i Palazzi del Potere romani.
Il procuratore aggiunto Tor si è già dimesso, e restiamo in attesa delle dimissioni del Procuratore Generale Ferrara, il vero dominus della procura.
Così i 100 sostituti procuratori saranno liberi di effettuare le inchieste, che determineranno un vero terremoto, visto che riguarderà per competenza il vero coacervo degli interessi nazionali, i Ministeri, i Governi degli ultimi 30 anni, ed i parlamentari.
Infatti, l’evidente limite di Tangentopoli 1, fu che solo la Procura di Milano, e parzialmente Torino, fece attivamente pulizia di un sistema politica basato sulla corruzione e sulle tangenti.
Tutte le altre procure, e in particolare Roma, insabbiarono tutto, e si diede così la possibilità a politici corrotti, di riciclarsi in partiti con un nuovo nome, a dx e sx, mantenendo lo stesso sistema di clientele.
Una 2a Repubblica nata sui dossier e sui reciproci ricatti, che vede con sacrosanto terrore che degli outsider come il Grande Beppe, e Di Pietro, non essendo ricattabili, possano far saltare il sistema.
Tutto può ancora essere insabbiato, e il nano con i piedi caprini e le corna incatramate le sta tentando tutte con leggi sull’impunità parlamentare, vietando le intercettazioni, e mettendo il bavaglio alla Magistraura.
Ma le notizie si accavallano, e sembra più difficile riuscire a fermare il continuo stillicidio di chiamate in correo di una classe politica dedita al malaffare ed al vero puntello della 2a Repubblica, i ricatti incrociati.
Il Peron nostrano in queste regionali si sta giocando il suo futuro politico, poiché dopo per 3 anni non ci sono votazioni.
..
Berlusconi aviatore
Wittgenstein

Ci sono quelle storie in cui l’aviatore europeo arriva con l’aeroplano nel villaggio di indigeni amazzonici, e loro lo adorano come un Dio, perché ha fatto un numero che non si era mai visto. E tutti sono contenti. Poi un giorno gli chiedono di far cessare una malattia che li stermina, e lui non è capace. E loro non capiscono come mai, e gli dicono “rifacci quel numero dell’aeroplano”, magari funziona. Ma gli si è pure rotto l’aeroplano. Era un semplice aviatore, bravo a fare le capriole. Non c’è mai stato nient’altro.
..
Forma mentis

A proposito di semplificazione legislativa, mi chiedo se ci sia bisogno di un ddl anticorruzione, lo so che siamo oramai talmente rincoglioniti che non distinguiamo più una tangente da una secante, ma il requisito minimo della specchiata onestà non sarebbe già implicito nell’atto stesso della candidatura? Tra l’altro, io ho finito la tessera elettorale e non ho voglia e non ho tempo per richiederne un’altra, ho chiuso con la democrazia: dov’è il mio set di pentole in acciaio inox, e il mio set di coltelli miracle blade? Io ho pagato €109 di canone per pipparmi il principe Emanuele Filiberto, non so se mi spiego, attendo risarcimento.
..
jena@lastampa.it

I paladini della libertà, l’esercito del bene contro il male, viviamo in uno stato di polizia, è la barbarie… Attenzione, c’è in giro un pazzo che si crede Berlusconi.
..
Si è parlato di disastro ambientale per il Lambro
È stato un equivoco
L’intento era di far sparire le tracce di cocaina nel Po
Viviana
..
Ma quel famoso parlamentare che è risultato positivo al tampone sulla droga, che facciamo?
Lo mandiamo a San Remo?
La Clerici ha detto: “Spero che tutti quelli come te si possano ritrovare!”
Dove? In un centro per tossici?
..
Un fiume di petrolio finisce nel Lambro, diluendolo.
Ernesto Montale
..
Festival del cinema di Berlino: orso d’oro a Bal di Kaplanougu. Secondo classificato il principe Filiberto.
Francesco Dibenedetto
..
Berlusconi: “In lista nessun corrotto”. Poi c’è stato il ripescaggio.
Marialuisa Angileri
..
In Italia l’allarme frane è talmente esteso che potrebbero non essere sufficienti i centri massaggio.
Gianni Zoccheddu
..
A Sanremo si sono sentiti così tanti fischi che oltre alla Clerici stavano arrivando altri cetacei.
Roberta Peron
..
Luca Popper
Barbara Palombelli è una donna che porterei a cena esclusivamente in un locale dove la musica sia altissima.
.
Paolo

BULLISMO GIORNALISTICO:-)
Caso Mills, ultimo atto in Cassazione:
“Sentenza annullata, reato prescritto”
La corte di Cassazione ha dichiarato prescritto il reato di corruzione in atti giudiziari contestati all’avvocato inglese David Mills. Era stato condannato in primo e secondo grado a Milano a quattro anni e sei mesi. Confermato il risarcimento a Palazzo Chigi.
L’avvocato Longo: “Dato torto alla tesi della procura”.
Verdini: “Fine di una persecuzione giudiziaria”. La Russa: “Si voleva tenere in vita un processo morto”
DA ILGIORNALE.IT naturalmente…

Ah, ho capito, è stata eutanasia.! (Viviana)
..
Le candidate di Berlusconi

Dinanzi ad uno sbigottito Bayrou (leader del partito di centro), il cui sguardo, da buon cattolico, si fa pieno di umana commiserazione, la televisione francese illustra i curricula delle candidate del Pdl alle prossime elezioni regionali italiane. Chissà perché, il pubblico ride….
Sullo stesso tema Le Figaro scrive: “Più che in un consiglio amministrativo, le vedremmo meglio (le ragazze di Berlusconi) su di un qualche calendario per camionisti”.
Il web magazine Marianne2 invece ironizza: “Nonostante gli sforzi, Sarkozy non riuscirà mai ad eguagliare Berlusconi, frenato com’è dalle vestigia della nostra identità nazionale, tra le quali fa ancora bella mostra di sé la cultura del diploma”.

Goditi il video con le belle fighe perché merita e poi chiediti che politica è questa

danielesensi.blogspot.com/2010/02/stampa-francese-le-candidate-di.html

http://masadaweb.org

3 commenti »

  1. “Che schifo”!

    “E’ una vergogna”!

    “Ma che sta succedendo?”

    Questo ed altro. Una serie di esclamativi e di interrogativi che esprimono lo sdegno, la rabbia, lo scandalo, la sorpresa, la vergogna, tutto ciò ed altro ancora.

    Ed io sto qui a scandalizzarmi dello scandalo e a vergognarmi della vergogna…!

    Sono uscito da casa a piedi, senza giornale, per pensare e riflettere, senza la distrazione della carta stampata e lontano dalle parole gridate, anche se, purtroppo, invaso dai faccioni della propaganda politica che ti occhieggiano da maximanifesti bugiardi e prepotenti: tutti di Destra.

    Ma perché meravigliarsi? Mi chiedo.

    La volgarità mediatica che da anni ci invade, e che ha fagocitato non solo il commercio ma anche la politica, il costume, la chiesa e quant’altro, cosa vi aspettavate che producesse?

    E normale, tremendamente normale!

    Hanno cominciato dagli anni ottanta, le sirene del tuttofare e dell’affare, a inneggiare alla caduta delle ideologie, a spalancare le porte e le coscienze al “libero mercato”, a dare il benvenuto agli istrioni del consumismo e a stendere tappeti di accoglienza ai picconatori dello Stato Sociale fino al punto da introneggiare sugli scanni del comando il ladro per antonomasia, il corrottocorruttore, la piovra befaniera. Cosa volete che sortisse una miscela tossica di siffatta specie?

    E’ tutto tristemente normale!

    E’ da anni che la corruzione viene predicata e praticata, perdonata e condonata, premiata e incoraggiata.

    E’ da anni che si è impiantato nell’organismo vivo della società italiana questo litotritore di ogni valore e di ogni regola che impazza dal Grande Fratello alle Grandi Opere e agli Affari tuoi e alle lotterie milionarie e ai Talk Show: distributori a dosi massicce di anestetizzanti sogni evasivi e deresponsabilizzanti che sortiscono una specie di eutanasia di massa: il soldo facile e il colpo di fortuna. Di qui bustarelle e donnine, prestazioni date e ricevute, promozioni e prostituzioni.

    Tutto tremendamente e maledettamente normale!

    E non vengano a farmi prediche i chierici delle riverenze e dell’adulazione: monsignori o cardinali, Ruini o Bertone, responsabili in primis, anche loro, di questa morte infernale.

    Aldo

    Commento di MasadaAdmin — febbraio 26, 2010 @ 6:06 pm | Rispondi

  2. Si dicono solo bugie: In Campania un INCENERITORE che non funziona , TIR TOSSICI che continuano ad arrivare senza alcuna videosorveglianza satellitare e NESSUNA BONIFICA : 6 Milioni di ecoballe TOSSICHE !!!!!!!!!! ARIA IRRESPIRABILE ! Tutti Tacciono anche Di Pietro !

    Graziella

    Commento di MasadaAdmin — febbraio 26, 2010 @ 6:20 pm | Rispondi

  3. Vi consiglio di leggere l’editoriale di oggi di Repubblica a firma del direttore Ezio Mauro: http://www.repubblica.it/politica/2010/02/22/news/basta_verit-2389175/

    Ad un certo punto si legge: “i cittadini dell’Aquila entrano a forza nel centro storico morto e sepolto, denunciando la mistificazione televisiva e costringendo il sindaco ad ammettere che “la Protezione Civile ci ha salutati e se n’è andata, e noi dopo dieci mesi siamo davanti a 4 milioni e mezzo di metri cubi di macerie”.
    Sacrosanto!
    Ma mi vengono delle domande: Coloro che oggi protestano sono gli stessi che ieri battevano le mani o sono diversi?
    Se sono diversi perché questi ultimi che oggi contestano non hanno gridato quando i primi applaudivano?
    E perché i primi che ieri applaudivano oggi tacciono?
    Buona giornata. Aldo

    Commento di MasadaAdmin — febbraio 26, 2010 @ 6:21 pm | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: