Nuovo Masada

novembre 25, 2009

MASADA n° 1040. 25-11-2009. La corsa del cavallo pazzo verso la morte

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 9:31 pm

B accusato di collusione mafiosa – Ballarò e il processo breve – Scippi – Lettera aperta al sign. Papa – Nucleare no – Il potere legislativo slitta all’esecutivo

La soglia di quello che viene ingoiato e smaltito senza batter ciglio, dal popolo di telespettatori, si va continuamente alzando. E’ un processo di mitridatismo in cui ci si abitua a sempre maggiori dosi di inverosimiglianza, incostituzionalitá e amoralitá.”
Pippilotta
..
E tuttavia c’è qualcosa che Brunetta e i critici del Tesoro non sembrano vedere: le riforme non sono una bottiglia di champagne, e non è il tappo di Tremonti che impedisce il brindisi. Se le riforme non decollano è innanzitutto perché gli italiani che le temono sono di più di quelli che sarebbero pronti a sostenerle davvero, accettandone i rischi, le tensioni, i prezzi da pagare. E proprio per questo uno schieramento politico riformista diverso dal partito della spesa, al momento, non esiste ancora. Le riforme che servirebbero richiedono coraggio, e nessun governo ne avrà mai abbastanza finché l’opposizione sarà come quella, faziosa e pregiudiziale, che Prodi e Berlusconi hanno incontrato sui rispettivi cammini. Né si vede come questo dato di fondo della politica italiana possa cambiare rapidamente. L’agenda del centro-destra è continuamente stravolta dalla necessità di salvare Berlusconi dai suoi processi. Quella del centro-sinistra dall’imperativo categorico di impedire che Berlusconi la faccia franca. Nessuno è disposto a interrompere il circolo vizioso. Nessuno ha la forza di rimuovere l’ostacolo che blocca il confronto, nemmeno Tremonti. Peccato, perché più passa il tempo e più arduo sarà venir fuori dal pantano in cui la politica ha precipitato il Paese.
(Luca Ricolfi – la Stampa)

Kasapa Aia
Il presidente della Camera: “Sarei in difficoltà se arrivasse una nuova fiducia su maxiemendamento”. “Servono riforme, ma no a presidenzialismo di fatto”.
Non si chiama più dittatura, si chiama “presidenzialismo di fatto”.
Vuol dire che la rivoluzione verrà ribattezzata in “ricambio breve”.
La somma parlamento illegale dei nominati più l’immunità legittima il ricorso per i cittadini al “ricambio politico breve”.
Una legge non scritta di un solo articolo:
Fuori dai coglioni !!
..
La corsa del cavallo pazzo verso la morte
Viviana Vivarelli

Qualunque ipotesi orrenda si faccia su B, la realtà è peggio ancora, non c’è fine qui al peggio, avanti fino all’inferno.
Pensavamo che il processo breve gli servisse per i due processi in corso di corruzione e truffa al fisco (accuse già pesantissime,incompatibili con qualunque carica pubblica ovunque salvo l’Italia dove per 15 anni B ha sobillato i cittadini a non pagare le tasse), ed esso che arriva rapidissimo il forte sospetto che il processo breve serva a B per imputazioni ancora più gravi: rapporti criminosi con la mafia! Cose da far tremare le vene nei polsi, e in cui la complicità del traditore Alfano diventa collusione col crimine peggiore che ci sia in Italia, complicità in reato mafioso.
Insomma il processo breve deve servire a future accuse di mafia, con i pentiti che ormai parlano a orologeria
Il Pdl è davanti a un baratro, c’è ben più che la crisi interna di gente messa insieme con la colla del potere ma che si odia in tutto e si prende a calci e insulti.
E non possono far altro che bluffare fino alla fine insistendo con la tesi delle toghe rosse e della giustizia politica, tesi che era quella di Riina.
Ma il quadro è disastroso e si regge solo sull’idiozia della maggior parte degli italiani
Un paese sotto ipnosi
Sanno benissimo che la Consulta boccerà la legge ma non sanno come altro fare per difendere cassa e potere
Forse si stanno preparando la fuga: rastrellamento di ogni denaro pubblico con tagli a qualunque funzione e blocco ai ministeri, stop a qualunque legge di interesse nazionale pur di dilazionare la rovina, attacco ormai disumano e folle alla giustizia, corsa a sistemare i patrimoni neri togliendoli dai paradisi fiscali, bonificandoli, trasferendoli in fretta ad altri affari o ad altri paradisi privati, corsa convulsa a contrattare business personali con Putin, Erdogan, Ghedaffi, emiri arabi.. magnati che sfuggono alla linea politica dell’occidente e che stanno piuttosto in liste di proscrizione delle democrazie sane
Sono pronti a tutto.
Sono disperati. Non sanno come salvarsi. Ormai sono simili a Brenda che tentava di fare le valigie temendo che qualcuno gli mettesse l’arsenico nella coca. Non si fermano nemmeno davanti all’omicidio, alla strage. Hanno cercato persino di giocare la carta dei rinascenti anni di piombo e delle nuove brigate rosse.
Ieri hanno confessato di sapere benissimo che la Consulta boccerà il processo breve perché è una atrocità giuridica, ma il traditore Alfano a Ballarò spergiura che è costituzionale! Alfano è talmente schifoso che dovrebbe essere messo nell’elenco dei nemici della patria come i peggiori nazisti e mafiosi.
Possono solo aumentare gli insulti, gli attacchi, i decreti, le menzogne ma sentono la morte sul collo.
19 leggi ad personam e la maggioranza degli elettori non ha tolto il consenso!
Un leader che si è svergognato davanti a tutto il mondo ed è stato chiamato ‘Il padrino’ negli editoriali stranieri e non è successo niente!
63 paradisi fiscali e una massa enorme di miliardi rubati al paese e nulla!
Uno scudo fiscale che è una vergogna vivente e uno schiaffo in faccia all’onestà e alla giustizia e ancora nulla! Addirittura Confindustria lo ha approvato!!!!
Come se niente fosse l’alleato di governo si vanta di arrestare 47 mafiosi al giorno e intanto sostiene il boss principale!
Una crisi che non è stata combattuta in nessun modo con la disoccupazione e la povertà che mettono in ginocchio il paese. E ancora l’opposizione nicchia e non sa se scendere in piazza!?
Il bilancio impazzito e le spese che aumentano malgrado le apparenze di Tremonti e l’UE che ci mette all’ultimo posto e persino la neoliberista Banca Mondiale che ci segna a dito per la corruzione politica e gli italiani non battono ciglio! Il deficit di bilancio più grande del mondo!!!!
E’ da non credere! Come morituri affezionati alla propria malattia, “in stato agonico ma felici”, “soddisfatti di questo governo!?!”
Uno mi ha detto”Sono contento di B perché porta l’immagine dell’Italia all’estero!”
Ma questo è un paese impazzito! Sono tutti drogati o ipnotizzati. Si sono bevuti il cervello!
Ora B si è accorto che nemmeno il processo breve basta a salvarlo, i suoi reati sono troppi e fanno ormai un macigno enorme sulla sua testa. Aveva messo fuori dal processo breve i reati per mafia ma, per andare al potere, lui ha avuto rapporti sporchi proprio con la mafia e fin da subito, fin dai primi riciclaggi dal narcotraffico all’edilizia, miliardi di denaro sporco gestiti da uno che il giorno prima non era nessuno e non aveva neanche le toppe al sedere e il giorno dopo era il palazzinaro più grosso di Milano.
B oggi bonifica spudoratamente i capitali illeciti all’estero ma è partito facendo l’uomo di paglia dei patrimoni sporchi mafiosi, e ora questa fitta rete di rapporti criminogeni sta per essere confessata proprio dai pentiti, che non trovano tanto comodo che ci sia un ministro che arresta miglia di mafiosi. E allora gli avvocati di B, i Ghedini, gli Alfano.., devono correre ai ripari alla svelta perché il tetto sta crollando in testa a tutto il Pdl. Se B crolla, fa come Sansone coi Filistei, crollano tutti, e non basterà a Fini dire qualche stronzo e due madonne per smarcarsi. Così la situazione precipita e B ordina di metter mano anche ai reati di concorso esterno in associazione mafiosa. Non è bastato il Carnevale ammazza sentenze, altro eroe italiano, promosso proprio per avere annullato 500 sentenze per vizi leggeri di forma, tra cui l’ergastolo dei fratelli Greco assassini di Chinniti e della banda della Magliana.
Ricordate che per l’indulto la Lega non votò e B disse che avrebbe votato solo se ci mettevano anche lo scambio di voto mafioso? Grande meraviglia perché il reato non c’era. Metteva le mani avanti. Ora la collusione mafiosa incalza nelle mani delle procure di Caltanissetta, Palermo e Firenze per indagare il presidente del Consiglio. Troppo facile buttarla sulle toghe rosse! Troppa carne al fuoco! Non ce la può fare. E se ce la farà saremo fottuti!
Il Pdl, il mondo dei succubi e degli avvocati del crimine sta lavorando alla follia per salvare il boss dei boss.
Altro che crisi, bisogni, paese!
E’ da salvare il soldato Berlusconi!
Non c’e’ niente altro!
Per questo rispolverano persino l’immunità parlamentare! Una cosa che il paese intero rifiuta. I magistrati si ribelleranno. È l’operazione più a rischio che abbiano mai tentato. Ma contro imputazioni per mafia si deve tentare di tutto.
E qui ci sarà il pieno appoggio di Fini! La legge ha chiesto preventivamente il suo assenso e c’è stato. Una bella immunità non dispiace a nessuno. Inutile dire che riguardava solo i reati di opinione ma ora sarà allargata a tutto ciò che fa comodo ai peggiori. Avremo il Lodo Alfano in taglia parlamentare. Per salvarne uno se ne salveranno 1000. Una casta di immuni. Super leges. E di gente del Pd che di scheletri nell’armadio ne hanno parecchi. Ecco perché esitano a scendere in piazza. Sono sodali.
Scrive Milella: “Sulla scena resta il processo breve a cui ormai bisogna mettere la pezza giusta, almeno per fargli passare la firma del capo dello Stato. Per questo il Guardasigilli Alfano continua a svenarsi per negare i dati negativi dell’impatto e ad affermare la razionalità della legge che “è buona anche se serve in due casi a B”.
Intanto 9000 persone di AGILE e EUTELIA vengono licenziate senza che nessuno se ne accorga, e, oltre a essere licenziati, non prenderanno nemmeno la liquidazione e le aziende colpevoli incamereranno sulla loro sofferenza 50 milioni di euro.
Intanto migliaia di lavoratori lavorano da 8-12 mesi senza prendere lo stipendio.
Intanto per la soperchieria delle banche e l’inerzia del Governo migliaia di piccole aziende chiudono allargando la crisi del paese.
“… i miei processi mi porteranno via solo poche ore”, aveva detto Berlusconi..
..
Enzo D

La “tegola” sarebbe la possibile concretizzazione delle vociferate novità in arrivo dalle procure di Firenze e Caltanissetta, quelle che indagano sulle stragi di mafia del ’93-’94.
Ciò che insomma, nei corridoi di Montecitorio chiamano per brevità il “fattore Spatuzza”, con riferimento al pentito che punta il dito sul premier e che sarà sentito il 4 dicembre.
Indiscrezioni e voci, segnale eloquente, avvolgono persino i giornali di centrodestra. In varia forma dialettica. Irridente il “Giornale”: «Scoppierà un nuovo presunto scandalo. Ve lo anticipiamo. B è mafioso e responsabile delle stragi degli inizi degli anni Novanta».
Dietrologista “Libero”, che pur «senza prove» «scommette» sulla «già avvenuta» iscrizione tra gli indagati del premier e di Dell’Utri e si chiede: «Quando e perché verrà fatta trapelare l’indiscrezione?».
Definitivo per calembour il Foglio: «Come difendersi da uno Spatuzza che darà di mafioso a B?».
Si capisce così perché, nei corridoi di Palazzo sommersi di voci, si dia per inutilmente acquisito il ddl sul processo breve.
«È chiaro», spiega una gola profonda, «che tutto lo sforzo di bloccare il processo Mills allo scopo di garantire a B la presentabilità internazionale non servirebbe più a nulla».
Perché «se è “impresentabile” un premier condannato in 1° grado per corruzione, cosa potrebbe essere di un leader indagato per legami più o meno stretti con la mafia?».
L’aggravante, vista con gli occhi del Cav, è peraltro che questa evenienza sarebbe inaggirabile per via legislativa.
Di qui l’idea di «parlare agli italiani». Allo scopo di fare per via politica ciò che non gli riesce per legge: ritrovare l’unanimità per andare avanti….
(l’Unita’)
..
Vivere nel mondo di oggi ed essere contro l’uguaglianza per motivi di razza o colore è come vivere in Alaska ed essere contro la neve!!!!
(William Faulkner)
..
Manuela Bellandi

Mi riconosco nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, che all’art.1 recita: «Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza».
Appartengo inoltre alla Repubblica Italiana e mi riconosco nei valori della Costituzione, che all’art.3 recita: «Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali».
Nel prendere le distanze dall’operazione di pulizia etnica “White Christmas”, decisa dall’amministrazione di Coccaglio, riaffermo con forza di riconoscermi nei principi ispiratori dei documenti sopra menzionati e rivendico con fierezza la mia natura di Cittadino/a Italiano/a e Cittadino/a del Mondo.
Voglio manifestarvi tutto il mio sdegno per questa iniziativa, che non tiene alcun conto della storia, delle tradizioni di migrazione e del futuro di questo Paese.
Chiedo al Sindaco la revoca del provvedimento adottato e invito l’amministrazione a riprendere il dialogo con tutta la popolazione del Comune di Coccaglio.
..
Ballarò
Viviana Vivarelli

L’odio proprietario

Floris chiede a Cota perché dal processo breve hanno estromesso gli extracomunitari e Cota risponde che la clandestinità è il reato più grave che esista. Più grave della corruzione? Sì, ribatte senza fare una piega Cota, che un B corrottissimo è pronto a sostenerlo ma che i clandestini anche onesti li odia e non gliene frega niente che essere clandestino sia un reato solo in Italia come del fatto che l’Italia accoglie solo il 10% di quelli che avrebbero diritto di soggiorno in base alle leggi internazionali. Sui clandestini e sull’odio nei loro confronti si basa tutto lo zoccolo duro della Lega, anche se è grottesco considerare la clandestinità come ‘il reato più grave’ dal momento che è amministrativo, nemmeno penale, e prevede solo un’ammenda. Ma a quella sentenza Cota vuole arrivare perché è la condizione che farà scattare l’espulsione. Dunque processi lunghissimi per avere ragione del migrante con una espulsione, che o non si potrà ordinare perché il migrante non ha nemmeno un recapito ed è sparito, o lo vedrà tornare. Ma Cota non deflette e sta duro sulla sua testa di pietra. E su quella espulsione che soddisferà il suo senso proprietario sta tutto l’odio che dà senso alla Lega.
..
Oltre alle confessioni di Spatuzza che incrimina B per collusione mafiosa e che dovrebbero portare al sequestro dei beni, si sta aprendo un nuovo processo a Milano a B per appropriazione indebita
Ma tutti questi fedelissimi che credono veramente alle toghe rosse non hanno mail il dubbio che i processi si facciano perché B sia colpevole di una grande serie di reati?
Nel paese c’è un gran fastidio verso il processo breve fortemente voluto da B
Nessuno crede che si possa chiamare ’riforma della giustizia’. Il 51% nel sondaggio crede che il processo breve serva solo a B . Solo il 36% che possa migliorare la giustizia. Grande silenzio nel Pdl e Lega
Chiedono; vi andrebbe bene una soluzione fatta solo per B? Solo il 17% dice di sì. Il 77%, cioè una larga maggioranza, vorrebbe che i processi fossero celebrati
Lotta di cifre tra Alfano l’ANM e il CSM su quanti processi sarebbero troncati dal processo breve, chi dice 10%, chi 30, chi 50
Una cosa è certa. Se il processo breve passa, nessuno chiederà più riti abbreviati o alternativi, tutti aspetteranno serenamente la prescrizione e dunque, qualunque numero abbiano ora i processi già iniziati che saranno interrotti senza sentenza oggi, saranno in futuro molti di più
Si fa un continuo dire che il Pd avrebbe proposto un processo analogo, ma non la si dice giusta, era molto diverso e si rivolgeva a tutti ma queste sottigliezze negli slogan non contano
Si nota che le procure svolgono moli di lavoro molto diverse: a Brescia un processo penale dura in media 144 giorni, a Caltanisetta 839. Perché un processo in una parte d’Italia dura il triplo che in un’altra? Questo dice che col processo breve tutti i processi al Sud cadranno e sappiamo che processi sono. Maroni si vanta di arrestare 8 mafiosi al giorno. B li libererà tutti
Negli ultimi anni sono stati prescritti 800.000 processi, 476 prescrizioni al giorno, perché aumentare questo numero già imponente, invece di rendere il processo più agile e fattibile?
Non è stata tolta una sola delle infinite cause inutili che la legge concede per allungare di proposito un processo, non una sola, anzi B ha fatto di tutto per aggravarlo e renderlo lento a farraginoso, tagliando tutti quegli ausili senza cui il giudice è immobilizzato.
Eppure il 51% degli italiani apprezza B contro il 47%!! E una cosa che non si riesce a credere!
Si pensa solo a liberare B dalle conseguenze dei suoi reati, a marzo si vota e Tremonti presenterà una Finanziaria dove non è prevista nulla sulla famiglia, sul lavoro, sulla crisi.. Gli italiani lo votano sulla fiducia di qualcosa di irreale.
Gli italiani però sono contrari all’immunità parlamentare. Vorrebbero anche che tutti fossero uguali di fronte alla legge
E una quota rilevante vorrebbe che B sostenesse i suoi processi, e magari crede in buona fede che potrebbe dimostrare la sua innocenza, convinta che si difenderebbe benissimo.
Un bancario spiega il facile meccanismo per ripulire soldi sporchi anche dopo i termini dati, basta portare questi soldi con uno spallone in Svizzera e poi dichiarare che stavano in una cassetta di deposito (è la banca stessa che ne fornisce i dati falsi)
Mi sembra di sentire ancora Lupi che urlando come un idiota continuava a ripetere che non sarebbe stato assolutamente possibile ripulire soldi della mafia, mai politico mi è parso più stupido o in malafede!
Alfano ha commentato in modo immorale che a lui interessa solo la parte di quei soldi che rientra perché altrimenti sarebbero tutti persi al fisco, così invece in futuro chi potrà le tasse non le pagherà affatto. Un altro che o è stupido o è in una malafede sfacciata e senza perdono.
..
Lucio Stanca
Uno di quegli uomini funzionali al potere che vanno bene per qualunque potere
E’ uno di quelli a cui in IBM 40 anni fa lo Stato chiese: “Sarebbe possibile fare un’anagrafe fiscale all’americana che metta in chiaro tutte le transazioni commerciali per permettere lo scarico di tutte le tasse e l’individuazione sia dei reati fiscali che dei patrimoni illeciti?”
L’IBM rispose: “E’ facilissimo, si può fare in breve tempo”.
Dunque non lo fecero.
..
Anton
Ci sono alcuni che fanno politica come l’artista Anton fa arte, modificando il proprio corpo. Come l’artista Anton, vanno in giro con due bozzi frontali, in uno c’è scritto ‘comunismo’, nell’altro ‘anticomunismo’.
Prigionieri di questi bozzi frontali mostruosi vanno in giro come dei dinosauri fuori era e i due bozzi fanno loro un’ombra sugli occhi che impedisce loro di vedere.
Intanto, nel mondo che loro non vedono, molte cose sono successe, il comunismo non esiste più da 50 anni e altri sistemi e altre ideologie si sono succedute, ma loro non lo sanno e camminano tronfi e ignari chiusi delle loro bozze frontali, imbattendosi ogni tanto in mostri simili dotati di bozze frontali contrapposte e in quel caso si prendono a cornate come fanno gli alci per il controllo delle femmine, solo che qui le femmine proprio non ci sono e se ne sono andate schifate da tempo e così i due si combattono a bozzate mentre il mondo scorre loro accanto inascoltato.
Sono, questi esseri bozzuti, dei redidui fossili di ere passate, non buoni nemmeno da mettere al museo delle cere.
..
SCIPPI

Elementari, dal 2010 stop ai libri gratis
E’ durata poco la promessa elettorale di B. Il Governo ha soppresso con la Finanziaria lo stanziamento di 103 milioni di euro per la fornitura gratuita dei libri di testo nella scuola dell’obbligo, «l’ultimo scippo del Governo alle famiglie, alla scuola e agli enti locali».
..
Monica
Altro scippo. Con la riforma Gelmini non si insegnera’ piu’ diritto. Addio tanto conclamata educazione civica e conoscenza della Costituzione. Bene. Meglio che le generazioni future non sappiano la differenza tra governo a parlamento, cosi’ i futuri governanti (che visto l’andazzo di questo popolo di italioti difficilmente saranno meglio del nano) potranno continuare a farsi i cazzi loro.Ho la nausea.
..
Viviana
Del resto, messo il tricolore al cesso da Bossi e la Costituzione in cantina da Berlusconi, e con programmi per cui le leggi varieranno più delle stagioni, sarebbe stato difficile insegnare nelle scuole i fondamenti del diritto, soprattutto dovendosi stabilire prima quale diritto e di chi.
..
La giunta per le autorizzazioni a procedere della Camera ha RESPINTO la richiesta di ARRESTO per il sottosegretario Nicola Cosentino.
CONTRO l’arresto hanno votato 11 deputati, in 6 si sono espressi a favore del provvedimento giudiziario mentre il radicale Maurizio Turco si e’ astenuto. Ad esprimersi definitivamente sulla richiesta della magistratura sara’l’aula di Montecitorio tra un paio di settimane.
Ma il nostro Ministro dell’Interno Maroni non aveva detto quando arrestarono D. Raccuglia : ” L’arresto di Raccuglia è uno dei colpi più duri inferti alle organizzazioni mafiose negli ultimi anni perché era di fatto il numero due di Cosa Nostra “? E Schifani in una nota al Ministro non aveva scritto: ” L’arresto del boss Raccuglia rappresenta un evento importantissimo e un’ulteriore vittoria dello Stato sulla criminalità organizzata ” ?????
E poi che fanno: il proteggono, li associano, li tengono fra loro.
“Noi di forza Italia abbiamo una moralità di livello così elevato che gli altri non possono nemmeno percepirlo!” (Silvio Berlusconi dixit – 10/05/2003).

In 14 anni il parlamento non ha MAI concesso un’autorizzazione a processare uno dei suoi. E vogliono anche l’immunità parlamentare?
..
Lettera aperta al sig. Papa
Rosario Amico Roxas

Egr. sig. Papa,
mentre la Padania, con l’ipocrisia che offende la religione, esige il crocifisso nelle scuole, ecco che caccia via Cristo insieme ad un gruppo di bisognosi, in mezzo ai quali molti bambini integrati nella scuola. La Milano della petroliera Moratti non si chiede nemmeno cosa ne sarà di quelle persone, perché c’è di mezzo l’ordine perentorio della Lega e con esso la costante minaccia di far cadere il governo , quel governo che Lei, sig. Papa, ha salutato sostenendo che “Finalmente si respira aria pulita”. E’ questa l’aria pulita che intende la Chiesa?
Cosa dovremmo aspettarci per la ricorrenza del Santo Natale
Per la Pasqua di Resurrezione ci ha omaggiato del battesimo in mondovisione dell’apostata Magdi Allam, giusto per provocare in mondo islamico e sancire una frattura che solo la Chiesa cattolica, questa Chiesa cattolica vuole, esige, perché invaghita di se stessa al punto di trascurare l’amore universale, già indicato dal Concilio Vaticano II, che dovrebbe rappresentare la Carta Costituzionale della Chiesa; ma già… delle Carte Costituzionali oggi si è soliti fare scempio.
Vorrei ricordarle l’insegnamento di Paolo VI, quel pontefice autore della Populorum Progressio, che lei ha usato nella sua enciclica Caritas in veritate, ma solo per sminuirne la portata universale.
Non potrei non cominciare da quella baracca trasformata in Chiesa dove l’Arcivescovo di Milano, mons. Montini, celebrò la Messa di Natale il 25 dicembre del 1955; quel giorno documentò al mondo che la Chiesa è nata tra i poveri ed è destinata ai poveri, ed è la sola voce che può e deve levarsi forte per sostenere i diritti dei più deboli e dei più fragili, di quelli che non hanno voce per farsi sentire.
Ma non le piacerà il ricordo, aduso a indossare addobbi tessuti con filo d’oro e d’argento.
Oggi a Milano è stato nuovamente crocifisso Cristo e lei non sa fare di meglio che tacere, per non ferire la sensibilità di “quell’aria pulita” che mostra la sua forza con i deboli e la sua vile arrendevolezza con i forti; si è sollevata la gente comune a difesa di quei poveri, mentre le maestre andavano a prendere i bambini, chiedendosi “dove andranno quando la scuola chiude?”.
Se lo è chiesto la gente, ma non si è sentita la voce della Chiesa che non sa condannare i soprusi.
Il crocifisso che gli ipocriti vogliono nelle scuole è solo un pezzo di legno senza Cristo, così offeso e mortificato in quelli che ha indicato come i suoi figli prediletti.
..
Nucleare No
Beppe Grillo

Chi vuole il nucleare appartiene a due categorie: o è male informato o ci guadagna sopra. Non esistono centrali nucleari sicure. Non esiste una sola assicurazione al mondo che abbia accettato di assicurare una centrale nucleare. Non è stato trovato un sistema sicuro per smaltire le scorie radioattive.
Il nucleare è antieconomico, costa molto di più la costruzione, la gestione e lo smantellamento della centrale dell’energia che produce. Il nucleare è pagato sempre dai cittadini come extra costo sulla bolletta o con le tasse.
Il nucleare si fa con l’uranio, una risorsa a tempo che finirà entro 50 anni. L’uranio è presente in 4/5 Stati nel mondo, l’Italia non è uno di questi.
La Francia, che vuole esportare la sua industria nucleare (finanziata dallo Stato) in Italia, ha fallito in Finlandia e ha incidenti continui nel suo territorio. Basta?
L’Italia ha votato contro il nucleare, non è possibile andare contro la volontà popolare. Se si vogliono fare nuove centrali è necessario un nuovo referendum.
Un non-Parlamento composto da non-parlamentari non-eletti dai cittadini ha fatto una non-legge sul nucleare. Il Governo ha consultato solo la Confidustria e l’Enel.
La produzione di energie rinnovabili ha superato quella del nucleare nel mondo.
Gli Stati Uniti non costruiscono più centrali nucleari e investono nel solare e nell’eolico.
Se una centrale nucleare costruita in Italia, per esempio a Trino Vercellese, dovesse esplodere come a Chernobyl, e nessuno può garantire che non possa succedere, la vita scomparirebbe nel nostro Paese per decine di migliaia di anni.
Insieme a Greenpeace sto spiegando nelle librerie e nelle scuole l’insensatezza del nucleare. Con Greenpeace ho prodotto il documentario: “Terra reloaded” con le testimonianze dei massimi esperti mondiali come Lester Brown e Jeremy Rifkin sul futuro del pianeta. Tutte le scuole che ne faranno richiesta al blog ne riceveranno una copia gratuita.

Giuseppe Onufrio, direttore di Greenpeace Italia: “In Finlandia e in Francia stanno costruendo queste nuove centrali che si chiamano Epr di costruzione francese. Il progetto non è mai stato approvato perché il sistema di emergenza non soddisfa i minimi requisiti della sicurezza nucleare.
Il sistema d’emergenza non deve essere collocato fisicamente nello stesso posto dove c’è il sistema di normale funzionamento perché, in caso di incidente, se salta l’uno rischia di saltare anche l’altro.
L’autorità di sicurezza finlandese ha scritto al costruttore francese, lamentandosi che le persone che vanno alle riunioni sono incompetenti in materia di sicurezza nucleare e dicendo loro “ vi abbiamo detto da tempo di rifare il sistema di emergenza e non l’avete fatto”.
Greenpeace fa la denuncia; a giugno del 2009, l’Agenzia di sicurezza inglese fa un documento in cui, oltre a dire che la centrale, sia quella francese che il tipo americano Ap1000 della Westinghouse non reggerebbero a un incidente aereo, dice la stessa cosa, ossia che il sistema di emergenza non soddisfa i minimi principi di sicurezza nucleare, cioè l’indipendenza dei due sistemi.
In ottobre l’Agenzia di Sicurezza Nucleare Francese scrive al costruttore francese e gli dice la stessa cosa, 3 tre Agenzie di Sicurezza fanno un comunicato congiunto per dire che il progetto del reattore Epr non è approvabile.
Lo stanno già costruendo e i nostri politici vi infinocchiano, perché vi fanno capire che avremo una macchina che sarà il portento della sicurezza, quando nei Paesi in cui questa centrale è in costruzione “ il progetto non c’è”.
Nel frattempo l’Autorità di sicurezza Finlandese ha trovato 2.100 non conformità in cantiere a Olkiluoto, dove è in costruzione uno di questi due reattori e ha scoperto che le saldature del circuito di raffreddamento della centrale, che sono una struttura importantissima per la sicurezza, sono fuori norma e ha bloccato i lavori all’interno della centrale. Siamo nelle mani di persone che vi vendono delle cose che non esistono!
La vera alternativa esiste, è possibile tagliare i consumi in Italia del 20% guadagnandoci, l’efficienza energetica è veramente la prima cosa che bisogna fare, le fonti rinnovabili e l’efficienza energetica potrebbero fare il triplo dell’energia dei 4 reattori che l’Enel vuole costruire. In questo modo arriveremmo a raggiungere gli obiettivi europei, che significherebbero anche creare molta occupazione.
Il comparto delle fonti rinnovabili in Germania occupa più persone dell’industria automobilistica.”

“Perché tanta insensibilità nel nostro Paese sui temi ambientali?”
Giuseppe Onufrio: “Il problema sono le élites economiche e politiche, che sono fuori dalla storia: voglio ricordare che il tema del clima globale nei grandi Paesi europei, non divide più dx e sx, ma è diventato un obiettivo anche di carattere industriale. In Italia invece abbiamo un’élite che, per piccole lobbies o per piccoli interessi, vuole perseguire la strada del ritorno al nucleare, c’è qualcuno che magari vende acciaio o cemento e è interessato a partecipare a questo business. Quando l’élite di un Paese non ha una visione di sé stessa, non ha neanche una visione di un futuro possibile. Pensiamo che la battaglia sia ancora aperta, che ce la possiamo fare, ma dobbiamo ancora fare una grande battaglia e credo che a Copenaghen avremo una possibilità per la quale anche l’Italia potrà giocare un ruolo, perché in questo Paese le intelligenze e le capacità non mancano. Quella che manca è la visione di un futuro possibile anche industriale.”
..
Viviana
(Perché la nostra salute deve essere trattata così? Perché si rifiuta che sia vittima del lavoro chi si è ammalato per l’amianto in fabbrica? Perché si deve sottostare a produttori che impestano il mercato con prodotti pieni di sostanze cancerogene? Perché le centrali nucleari che nessun Stato ormai usa e le cui vecchie scorie in Italia devono essere ancora smaltite sta nel programma di Governo? Forse che il popolo italiano non ha diritto alla vita, alla sicurezza, a un futuro protetto? Cos’è questa follia che ha preso 1/3 degli italiani per cui, anche di fronte ai misfatti eclatanti di questo governo, non ha capacità di reazione? Perché dovremmo subire questo ulteriore affronto alla nostra vita solo per favorire l’avidità spaventosa di chi ci usa ormai solo per far soldi, in un processo di arricchimento spasmodico e senza fine? Non è fin troppo evidente che questo Governo ha in mente una sola cosa: il potere e l’arricchimento personale? E che non ha freni e misure? E non esita ad allearsi con la criminalità organizzata e a calpestare i referendum e i nostri diritti?
..
REPORT
LOTTA DI POTERI

Slittamento progressivo del potere legislativo dai rami del parlamento all’esecutivo.
È quanto sta avvenendo legislatura dopo legislatura dall’inizio della cosiddetta seconda repubblica in poi. Come? Realizzando il programma di governo attraverso decreti legge d’urgenza e disegni di legge di iniziativa governativa combinati alla richiesta di fiducia.
Risultato? Tempi contingentati, blocco di emendamenti di qualsiasi tipo in aula e votazione.
Fino a oggi nel corso di questa legislatura è stata chiesta la fiducia 26 volte – l’ultima sulla privatizzazione dell’acqua – e il lavoro delle camere è ridotto sempre più ad una ratifica di decisioni prese dal governo.
In Germania, dall’inizio della storia della repubblica federale, la fiducia è stata chiesta in tutto 5 volte e i decreti d’urgenza non esistono, vi si ricorre a questi solo in caso di guerra o grandi catastrofi.
..
Fedro

Una volpe che era entrata nella casa di un attore, trovò anche una maschera da teatro lavorata con molta abilità, e avendola sollevata con le mani disse: “Che bella testa- disse- ma non ha cervello”. « Quanta est eius species, inquit, sed cerebrum non habet ! »
Quanti di noi ammirano belle maschere o maschere convincenti, senza vedere quanto poco senno vi sia dietro di esse!
E quale maschera vuota dietro di verità c’è in uno come Berlusconi!
Davvero sono 150 anni che non si vedeva una maschera così! E ne fecavemo benissimo a meno
!
..
RIDIAMARO : – )

Massimiliano
Ma Bossi lo sa che Nostro Signore Gesù Cristo
poteva anche essere di carnagione SCURA??
Sì’, ma loro intendevano di radici cristiane ARIANE!
..
Avvertiamo il mondo intero che l’Italia è momentaneamente chiusa. Stiamo salvando il culo ad un nostro facoltoso cittadino.
Le attività riprenderanno il più presto possibile.
Ci scusiamo per l’inconveniente.
Ellekappa
..
Il posto giusto in cui massacrare un detenuto
“Abbiamo rischiato una rivolta perché il negro ha visto tutto. Un detenuto non si massacra in sezione, si massacra sotto…”
(Dialogo tra due agenti di polizia penitenziaria nel carcere di Teramo)
Regole di bon ton: non fa fino seviziare un detenuto sotto gli occhi di un negro.
..
Dal blog di Ellekappa

IL DIARIO DI FORMAMENTIS
formamentis.splinder.com/

Nessuno tocchi Caimano
Io non capisco, sarà che sono distratto da problemi più immediati, sarà quel che sarà, ma oggi apro i giornali online e leggo di elezioni anticipate. Ma com’è possibile che questo governo eletto con una maggioranza così schiacciante e che sta facendo così bene si trovi davanti a quest’ipotesi dopo un solo anno e mezzo di mandato? Si è formato uno gnommero, ci sono i finiani che giocano sporco e ballano la macarena sulla riforma della giustizia, why, perchè? Pure Fini si sarà fatto abbindolare dalle sirene della magistratura, oppure se ne serve per fare i suoi interessi (amici amici, amici un cazzo). Io la penso come Rutelli: Presidente Berlusconi, a me non interessa se verrà raggiunto da un avviso di garanzia, per me lei può governare anche dal carcere, siamo stati radicali, certe cose le capiamo.
..
Se il paese finisce nell’intestino cieco
Non c’è nessun allarme terroristico, Berlusconi dorme a Palazzo Chigi perché teme che a Palazzo Grazioli si presentino i carabinieri per arrestarlo, diversamente a Palazzo Chigi potrebbe avvalersi dell’aiuto dei corazzieri reali per respingerli sulla linea del bagnasciuga. Non è un mistero che il nostro caro leader non ami molto il suo pied à terre ministeriale, nonostante la recente rinfrescatina alle pareti (Gianni Letta in persona si è messo a imbiancare con il rullo e a togliere le goccioline dai battiscopa), al nostro caro leader mancano le comodità di Palazzo Grazioli, la piscina con l’idromassaggio, ma soprattutto i dvd porno e la sua collezione di dildo africani, quelli che gli aveva regalato il Dogui. Ce ne ha uno a forma di pene di caimano che è il suo preferito, ma a Palazzo Chigi non si può usare, è vietato dai regolamenti. Se il paese finisce nell’intestino cieco, come dice oggi il prof. Galli della Loggia dalle autorevoli colonne del Corriere della Sera….
.
La brum del capo c’ha un buco in una gomma
E noi la ripariamo con il chewing gum. La prescrizione breve è in effetti cosa buona e giusta, mette il pepe al culo alla giustizia, ma perché limitarci a due anni? Facciamo due mesi, facciamo due giorni. Mi metto nei panni del cittadino che ha violato la legge e deve aspettare anni per vedersi condannato, uno deve vivere anni con questa spada di Damocle che gli pende sul capo. C’è appunto questa spada di Damocle che pende sul capo. Poi, per carità, nel ddl è prevista anche la possibilità di rinunciare alla prescrizione con una dichiarazione scritta, in questo caso, de gustibus (siamo in buone mani, Ghedini ci fa decadere anche le ragadi se necessario).
..
Simboli pagani
E poi, scusa, si fa un gran parlare di riforma presidenziale. Non converrebbe a Berlusconi appoggiare la sentenza della Corte Europea e stare appesso ai muri delle aule al posto dei crocefissi? Sarebbe il delitto perfetto.
..
Crocefisso
Alla diatriba sul crocefisso una miracolosa soluzione liberale ci sarebbe: privatizzare le pareti scolastiche, mettere all’asta gli spazi in modo che chiunque, Santa Romana Chiesa compresa, possa concorrere all’addobbo e far valere il proprio peso. “Non esiste professione di fede valida che non sia accompagnata dall’obolo di uno scellino”.
..
Galline in fuga
Rutelli non si sa ancora bene cosa vuole fare, per adesso lascia il partito e apre un sito web (dov’è che l’ho già sentita questa?). Apre un sito web per radunare i fans (non farebbe prima su facebook?). Anche Cacciari si dice schifato e vuole lasciare la politica, vuole ritornare all’Università (si iscrive fuori corso a scienze motorie). Ma in tutto questo, qualcuno di voi ha capito in cosa si differenziano le linee di Rutelli e Cacciari rispetto a quelle di Bersani e Franceschini? Ci facessero un bello schemino. Abbassiamo le tasse: a) alle famiglie; b) ai lavoratori; c) agli imprenditori; d) solo ai veneziani, esclusa Mestre. Una legge contro l’omofobia: a) sono d’accordo, per rispetto agli omosessuali; b) non sono d’accordo, per rispetto agli omofobi; c) sono d’accordo ma sono loro che provocano; d) non sono d’accordo ma vado a trans.
(non era il partito che volevo. E che volevi, vuoi le biglie? No. Vuoi le figurine? No. Vuoi che mi fermo a comprarti lo zucchero affilato? No. Ma insomma, si può sapere cosa vuoi? Non lo so, la mia non è proprio fame, è più voglia di… voglia di qualcosa di buono!
..
«Date a Cesare quel che è di Cesare». «Date a Dio quel che è di Dio»… Non ci resterebbe niente. Proviamo a non dare niente a nessuno dei due. (Insetti senza frontiere, G. Ceronetti).

Lodo Bersani
Voti reali e voti percepiti. Alle ultime elezioni europee il Partito Democratico ha preso circa 8.000.000 di voti e circa 3.000.000 di questi elettori hanno votato per scegliere il segretario, vale a dire solo il 37,5%. Visto poi che tra questi 3.000.000 ci sono da mettere in conto gli stranieri e quelli che hanno votato due o tre volte, la percentuale “reale” è da immaginarsi anche più bassa (o al limite compensata dagli elettori di altri partiti, o dalle naturali fluttuazioni del consenso). Ora, Bersani è stato eletto con poco più di 1.600.000 voti, Franceschini ne ha presi poco più di 1.000.000, Marino si attesta attorno ai 378.000. Questo significa che il segretario in carica del Partito Democratico è stato eletto solamente dal 20% del suo elettorato potenziale, che Franceschini è stato votato dal 12,5% e Marino dal 4,7%. E’ il cosiddetto lodo Bersani: premio di maggioranza per le mozioni che superano il 20% dei consensi (le primarie valgono più o meno quanto un sondaggio d’opinione).
Blood from the turnips
Pigi Bersani non è laureato in economia, si è laureato in filosofia con “una tesi sulla storia del Cristianesimo, centrata sulla figura di Papa Gregorio Magno” (Wikipedia). Stando così le cose a ben diritto posso dire anch’io la mia sull’Irap, la filosofia come scienza prima, diceva Aristotele. Invece Ciccio Rutelli non ha finito nemmeno Architettura, giusto il Partito Radicale poteva dargli qualcosa da fare. Adesso Bersani tira dentro SL e arrivano al 28-29%, poi Di Pietro, e arrivano al 36-37%, poi ci aggiunge un etto di gnocca e una fetta di culo e forse forse arrivano al 40%, ma di più non si può fare. Manca un 10-12% abbondante per fare un’alternativa, mancano i voti dell’Udc che fa la preziosa (ma ci riguadagnano Rutelli), quelli della lista anticapitalista e quelli di Pannella, e allora a questo punto lancio una provocazione: perché non chiedere a Storace? Questi sono i numeri, e se ci sono rimasti gli avanzi, allora si mangiano gli avanzi (cucina povera, che ci avvicina alla gente). Ci inventiamo un governo di destrasinistra (che non è nemmeno un’idea così balzana) e via, verso nuovi orizzonti. Scherzo, la verità è che non ci sono abbastanza elettori per vincere le elezioni, da qualche parte ci deve essere una falla.
..
Cretinismo kantiano
Il cretinismo kantiano è una sottomarca del criticismo apparsa in Europa verso la seconda metà del secolo scorso in cui si stabilisce innegabilmente che non è possibile per l’intelletto umano attingere alla piena conoscenza di un cretino in tutti i suoi aspetti e in tutte le sue sfaccettature. Il cretino, di primo acchito, sembra palesarsi immediatamente, e invece no, tanto profondo è il pozzo oscuro della sua cretineria che nemmeno egli stesso è in grado di scorgerne il fondo (appunto perché è un cretino). Siamo in presenza di un’antinomia: nessuno è in grado di stabilire cosa sia un cretino, visto e considerato che lo stesso soggetto giudicante non è in grado di stabilire se egli stesso sia un cretino oppure no:
Teologia negativa
Ho ripreso in mano la filosofia e tra poco vi aspetta un pippone su Kant, dunque mi è ripresa anche la voglia di pensare in grande. Intanto vi dirò come la penso su Dio perché per i filosofi è un cimento quasi obbligato. Innanzitutto penso che sia facile negare il Dio delle religioni perché è molto facile smascherare l’inganno delle religioni, la religione potrebbe essere un’appropriazione indebita, il Dio delle religioni una rappresentazione arbitraria. Se essere atei significa negare il Dio delle religioni, allora sono ateo, ma è troppo facile. Invece continuo a non sentirmi ateo perché non posso negare un Dio che non riesco nemmeno a concepire. Potrei allora credere in un Dio “adulto” e nebuloso, oppure in un Dio comodo e personale, oppure avere salda la fede in un Dio irraggiungibile, ma già queste sarebbero delle definizioni, e poi “Dio” è solo un segno linguistico, troppo facile lasciarsi trasportare dalla suggestione di quelle tre lettere di cui la prima in maiuscolo. A proposito, c’è anche chi raggiunge l’estasi leggendo “Genoa-Inter 0-5”, e carica la sua squadra di significati mistici (non per niente si dice “fede calcistica”), ma non per questo Dio è l’Inter (a questo punto perché non il Frosinone?). E allora voi riuscite a darvi una definizione di Dio? Andiamo per esclusione: non penso che sia Berlusconi.
..
Le roi s’ennuie
Insomma, hanno tutto, hanno la maggioranza più solida degli ultimi 150 anni, hanno la Camera, hanno il Senato, hanno la volontà popolare, adesso qual è il problema? Andavano troppo bene, cinque anni tranquilli tranquilli senza nessuno che rompeva i maroni, e allora che fare per tenersi occupati da qui alla fine del mondo? Tutti i problemi erano già stati risolti, il paese funzionava con la precisione di un orologio svizzero, Di Pietro, Bersani, Franceschini una noia mortale, qualcosa bisognava inventarsi. E allora ci sono le forze del male e tra questi c’è anche Tremonti, è Tremonti il No Tav, il No Cav, il Sig. No, Tremonti sta a Berlusconi come Bertinotti stava a Romano Prodi, è un altro che rema contro. Non stiamo uscendo dalla crisi? E allora cacciali questi soldi, per Dio, c’è Brunetta con le sue riforme epocali che languono nei cassetti per mancanza di fondi e tu gli fai storie per un tornello in più o in meno? Giulio, lasciatelo dire, ci fai davvero una figura meschina.
……………………………………………………
Fini definisce “stronzo” chi offende gli stranieri. La legge con Bossi deve averla firmata il Fini dei tortellini. [serena gandhi]
..
Littizzetto
Il digitale è quella cosa che ti permette di non vedere a pagamento,ciò che prima si vedeva gratis.”
..
Viviana:

Rotondi era stufo di essere ricordato come l’opportunista che tentava di appropriarsi della Dc e allora ha cercato di appropriarsi della pausa pranzo.
..
Allora spiegatemi:
D’Alema ha eliminato il lavoro fisso
Ichino ha allargato la precarietà
Bonanni e Angeletti hanno indebolito il sindacato
La Comunità Europea vuole venderci al minimo strappando lo statuto del lavoro
Ammortizzatori sociali non se ne vede
La Marcegaglia chiede licenziamento libero e salario sotto la sussistenza
I padroncini preferiscono extracomunitari in nero
Berlusconi voleva far lavorare anche di domenica, natale pasqua
Brunetta vuole che si lavori anche ammalati
Rotondi vuole annullare la pausa pranzo

..ma se prendevano dei robot non era meglio?
..
Rotondi è quello che disse la storica frase:
“Prodi mangerà il panettone ma non la colomba”
Ora ce l’ha con la pausa pranzo: “Non mi è mai piaciuta questa ritualità che blocca tutta l’Italia”
A parte il fatto che questo ministro non pensa ad altro che a stabilire chi mangia e chi non mangia, ma poi, se proprio si tratta di una ritualità, mettiamola alla pari del crocefisso e rispettiamola santamente.

Ma di cosa si è occupato finora questo ministro?
Dello zecchino d’oro! Ah, allora…

Rotondi è anche quello che ha detto: “Da noi la sinistra vorrebbe che Berlusconi, invece di affrontare la crisi, andasse per tribunali a sbrigare le cause della Fininvest”
No, su questo stiamo sicuri. Per la giustizia Berlusconi si è presa una lunghissima pausa pranzo.
..
La soluzione non è far mangiare meno chi lavora
è far mangiare meno chi comanda

..
Siccome con idee geniali come questa non è plausibile che Rotondi di voti ne tiri su molti,
restano due ipotesi:
o Rotondi è completamente scemo,
o Rotondi ha espresso questa bella pensata per ingraziarsi Silvio, il quale aveva giù bellamente proposto l’eliminazione della domenica.
Nel secondo caso Rotondi avrebbe fatto l’angelo messaggero, detto anche ministro-test, preannunziando una intenzione del capo per vedere l’effetto che fa, cosa che è stata tentata altre volte con falsi capri espiatori da Berlusconi.
In tal caso, Berlusconi, complimenti vivissimi!!
E Rotondi.. più che ministro-test bella test-di-caz.

Dunque c’è chi è in eterna pausa coca e escort, e la coca e le escort se le fa arrivare fin nei palazzi del potere e chi si deve veder togliere anche la schiscetta!

Ha detto Crozza:
“Se ce l’ha fatta Rotondi a diventare Ministro
Ce la possono fare tutti”
Ma non lo avevano già detto della Carfagna?
e della Gelmini?
e della Prestigiacomo?
e di Alfano?
e di…..
..
spinoza.it
Un movimento impercettibile

Muore la transessuale Brenda: i Carabinieri sono sul posto. Già da prima.
Secondo i medici Brenda è morta per asfissia. Poi si è data fuoco.
La ricostruzione dell’accaduto: Brenda avrebbe raccolto le sue cose, preparato una valigia, messo il computer nel lavandino, appiccato il fuoco e lasciato che le fiamme divorassero tutto, lei compresa. Insomma, quale parte di “deve sembrare un suicidio” non è chiara?
Non si esclude l’ipotesi di omicidio. In Italia si preferisce passare per assassini che per puttanieri.
..
Fini: “Chi offende gli stranieri è uno stronzo”. Non si lascia il lavoro a metà.
(“Stronzo chi offende gli stranieri”. È iniziata la stagione del fascismo autoironico)
..
Rutelli lancia “Alleanza X l’Italia”. La X indica dove scavare.

Rutelli: “Rispetto il Pd, ma è andato troppo a sinistra”. Ora siamo sicuri che almeno uno ci ha creduto.
La reazione di Barbara Palombelli: “Se non torni per cena, telefona”.

La Gelmini è incinta. Finalmente un po’ di nausea anche a lei.

Droga, test del capello per i Parlamentari. Per la prima volta Bondi non potrà coprire il premier.

Gasparri negativo al test antidroga: cade anche l’ultima possibile attenuante.

Sinistra e Libertà rischia una nuova scissione. Per precauzione il prossimo convegno si terrà al largo di un atollo.
(L’ambizioso obiettivo del partito: rientrare nella dicitura “Altri”)

Cinema: nel film 2012 il premier italiano è l’unico che non fugge davanti alla catastrofe. Ma se ne vanta.
..
Lo sceneggiatore: “Volevamo che un capo di stato morisse insieme al suo popolo”. Così hanno optato per il male minore.
..

(Questa non è politica ma me la segno perché è troppo bella. Vi)
Io e mio marito abbiamo divorziato per differenze religiose. Lui pensava di essere Dio e io no. (su una t-shirt)
..
http://masadaweb.org

1 commento »

  1. 800 testimoni solo per Bassolino = PRESCRIZIONE !

    Se gli avvocati chiedono 800 testimoni per una sola persona (e gli altri 27 imputati quanti testimoni hanno?) non è corretto verso la società civile che non avrà il pagamento dei DANNI da “MUNNEZZA ” e forse è un abuso di potere ! La Giustizia dipende anche dagli avvocati che la stanno rovinando

    Graziella

    Commento di MasadaAdmin — novembre 29, 2009 @ 1:30 pm | Rispondi


RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: