Nuovo Masada

agosto 27, 2014

MASADA n° 1564 26-8-2014 HANNO FATTO UN DESERTO E L’HANNO CHIAMATO EUROZONA

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 2:30 pm

Blog di Viviana Vivarelli

Siamo in guerra – Dieci anni fa la morte di Baldoni e le falsità di Scelli – Europa in recessione – Il video della morte di Fowley sarebbe falso – Risoluzioni di Sel e del M5S sull’invio delle armi ai Curdi– Renzi e la legge ad personam – Laicità – ERF – La falsa abolizione delle Province – Il reato di autoriciclaggio e il falso in bilancio di nuovo rimossi – La piaga della disinformazione – In Italia la recessione c’è da sei anni – La crisi italiana secondo The Telegraph – Perché Renzi parla con Ledeen? – La parità di bilancio stoppa ogni ripresa

tneo.anderson umberto g.

La “nuova sinistra”, in realtà destra, è solo un’accozzaglia di cortocircuiti mentali, che in tema di guerra si traducono in qualcosa del tipo
“ti bombardo per il tuo bene”;
“ti bombardo per un mondo migliore”;
“vi bombardo perché siete terroristi”;
“ti bombardo per la Democrazia e per la Libertà”;
“ti bombardo per insegnarti la Civiltà”;
.
Ma Renzi non era quello che pochi giorni per motivi propagandistici voleva fare la partita del cuore con Emergency? E come la voleva fare? Tirandogli in testa le bombe del 94?
.
Entriamo nella terza guerra mondiale a occhi chiusi, sordi e ciechi, come se non avessimo imparato niente, come se la guerra fosse scegliere un cappuccino al bar, con la completa indifferenza degli acefali o dei senz’anima.
La guerra è uno sbaglio.
I migliori vengono uccisi.
I Paesi devastati. Centinaia di miliardi buttati nella distruzione che poi mancano alla vita.
Ma i peggiori si incancreniscono nell’errore. Lavorano per la morte.
Amplificano i conflitti, allargano la miseria, perpetuano le stragi.
C’è un punto nelle scelte umane dove, qualunque sia la strada che hai scelto, buona o cattiva, la gravità ti porterà fino in fondo, come non avessi più alcuna scelta. Le decisioni prese vincolano quella future.
Non ci saranno mai sufficienti ragioni per spiegare perché fare il bene, ma si troveranno sempre abbastanza ragioni per giustificare perché si è scelto il male.
(more…)

agosto 25, 2014

MASADA n° 1563 25-8-2014 ROMANZO. UNA SECONDA POSSIBILITA’ – CAP. 12

Filed under: Masada,Uncategorized — MasadaAdmin @ 2:31 pm

Viviana Vivarelli

Un ignoto chiamato l’angelo – La potenza energetica di un gruppo – Messaggi da lontano – L’animale totemico – La voce diretta – La scrittura automatica – Storia di Lori

Certe volte penso che ho avuto una vita davvero curiosa. Molta solitudine, niente sesso. Un tempo infinito passato a scrivere e a studiare. Migliaia di persone che sono venute a cercarmi nel mio eremo per ritrovare se stesse. 7 anni di depressione. E 29 anni di esperienze paranormali, proprio dopo una diagnosi di morte.
Certo alcune cose mi mancano: gli UFO, la pranoterapia (anche se le due persone che curo a distanza sembra che abbiano avuto uno straordinario miglioramento), la levitazione (forse sono troppo cicciotta per questo), il contatto coi defunti e poco altro.
In quella specie di antologia del paranormale che mi è capitata in sorte per 29 anni non potevano mancare gli angeli, e sono arrivati anche quelli, anche se proprio non ci ho mai pensato e se anche oggi restano per me un mistero totale.
In verità non mi sono mai curata molto di loro, ho sempre creduto che fossero un prodotto dell’immaginazione, come le fate, gli gnomi o altre creature fantasiose di cui potevo aver visto le immagini su qualche libro per bambini. Del resto non mi pare che la religione cristiana se ne occupi molto o ci abitui a parlarne. Così fu per me un vero colpo scoprire che esistevano. Ma entrare nella percezione dell’invisibile mi portò anche agli angeli.
(more…)

agosto 23, 2014

MASADA n° 1562 ROMANZO. UNA SECONDA POSSIBILITA’ – CAPITOLO 11

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 11:52 am

Vedere i fantasmi – Bachi vampirici, boli, ragnatele, girandole di luce – I punti nodali – Figure non terrestri – Una guarigione miracolosa- Uscire dal corpo – La psiche, l’anima, lo spirito – il Tunnel – L’Osservatore- L’Aldilà

Parevami di muovere in un mondo di fantasmi / E di sentir me stesso l’ombra di un sogno.”
Alfred Tennyson

Noi siamo pensieri che continuano. Dopo la morte saremo ancora pensieri ma penseremo più in grande. In fondo nascere non è che una parziale dimenticanza
Viviana

Bussa al cielo e ascolta il suono!
Detto zen

“La nostra vita è lo strumento mediante il quale compiamo esperimenti con la verità”
Thich Nhat Hanh

Ora che quasi tutta la mia vita è trascorsa, posso pensare di nuovo a quelle cose del passato come da una lunga lontananza. Molti particolari si sono sbiaditi, soprattutto si è perso il senso di essere dentro le cose e i sentimenti che ad esse si legavano, non ricordo più la paura, le emozioni, la solitudine, il disorientamento. Posso persino pensare che forse non è a me che è successo tutto questo, eppure la mia memoria conserva tutti i fatti nella loro stranezza.
Tutto cominciò da quella diagnosi di morte, a 35 anni, quando ero una giovane sposa con una bambina di cinque anni, a Milano. Da qualche parte di me ci sono ancora le crisi d’asma, quella intolleranza di non poter stare né in piedi né seduta, non poter dormire né andare, col respiro affannoso e i fischi che mi uscivano dalla gola, la soffocazione. La mia bambina vedeva che stavo male e, quando crollavo sul cuscino, mi portava le pantofole e mi diceva: “Alzati mamma, guarisci!”. Poi venne l’impietosa sentenza: “I suoi bronchi non ce la fanno più. Non possiamo fare più nulla. Provi ad andare più a sud in un luogo non inquinato come Milano. Può tirare avanti forse due mesi, ma è finita”.
(more…)

agosto 22, 2014

MASADA n° 1561 22-8-2014 L’AGGIUSTIZIA

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 6:01 pm

Diminuzione delle pene per voto di scambio – Responsabilità civile dei magistrati e separazione delle carriere – Scarcerazione per reati sotto i 5 anni-Stop alle intercettazioni – Durata massima del processo civile: un anno. Poi tutti a casa – Falso in bilancio e autoriciclaggio per pervenuti – Non obbligatorietà dell’azione penale – Consulta e CSM a formazione politica – Sospesi i reati economici e fiscali – La Casta è salva – Il compare Berlusconi – Il genocidio palestinese- Accordi italo-israeliani – Renzi manda armi ai Curdi- Con qualche ferrovecchio entriamo nella terza guerra mondiale – Il MUOS – Perché dire di no agli F35- La critica di The Telegraf a Junker e al disegno europeo

La pagliacciata della diarchia Renzi-Berlusconi continua.
La democrazia, trafitta, ormai giace nella tomba.
.
Imbavagliano i giornalisti
Incarcerano i giudici
Premiano i rei
Fanno fessi i cittadini
E la riforma della Giustizia è servita!
La giustizia è stata ammazzata
E conosciamo gli assassini

(more…)

agosto 21, 2014

MASADA n° 1560 21-8-2014. ROMANZO. UNA SECONDA POSSIBILITA’- CAPITOLO 10

Filed under: Masada,Uncategorized — MasadaAdmin @ 2:18 pm

Viviana Vivarelli

Esistere come non umani – Nostalgia delle esistenza perdute – Altri mondi-
Siamo tutti angeli caduti – Un messaggio dell’Imperatore

Ho sempre avvertito un senso di mancanza nella mia vita e non so se queste sono le stigmate che accompagnano un certo genere di persone o se è una caratteristica universale della creatura umana. Forse ci sono persone che non ce l’hanno e non so se per fortuna o per disgrazia: bambini, innocenti, illuminati, criminali, incoscienti… ma la maggior parte di quelli che si sono avvicinati a me hanno presentato visibilmente questa carenza come disagio, inquietudine del vivere, smania, ricerca, insoddisfazione…

Certamente, nel corso della vita, ho accusato varie cause di essere ciò che non avevo: i giochi degli altri bambini, la libertà, il riconoscimento, il sesso, la passione, il successo, l’autonomia.. ma quella mancanza mi stava sempre vicina come le radici delle ali che non hai ma che potresti avere o avere avuto e che ti danno quella sensazione strana sotto le scapole, come la fame inespressa di un cibo degli dei che hai gustato un tempo e non hai più, come un mondo di cui sei stato deprivato, come un angelo caduto, per colpa, costretto ad espiarla precipitando ad un livello inferiore. Forse anche il mio bisogno, adesso, di guarire qualcuno, trova lì la sua fonte, come in passato le aperture sul paranormale, la spinta creativa, il desiderio di insegnare.

(more…)

agosto 20, 2014

MASADA n° 1559 19-8-2014 LA LOTTA DEI RICCHI CONTRO I POVERI

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 2:11 pm

Blog di Viviana Vivarelli

Un Paese per ricchi abitato da poveri- Evasione fiscale e corruzione, e complicità del governo con chi ruba – Furti legalizzati sulle grandi opere – L’iperliberismo e il furto planetario – In Europa tocca il suo peggio con l’Italia di Renzi e B – Contro la crisi Renzi parla di diminuire i salari e annientare i diritti del lavoro – L’Europa è un grande paradiso fiscale – Si esportano capitali illeciti per 30.000 miliardi di dollari, quanto basterebbe a salvarci tutti- Ma la Bce comanda di tartassare i poveri – E’ il disegno iperliberista che si realizza – E gli elettori sciocchi pure lo votano – Metà del debito pubblico Italiano è nascosto in Svizzera – Dov’era il Pd quando B faceva passare lo scudo fiscale? – E come mai Renzi di fondi neri non parla mai?- Perché non vieta alle grandi società di prendere sede in un paradiso fiscale? – Perché una grande società paga lo 0,05% di tasse e un piccolo imprenditore il 70%? – Tutta l’economia mondiale è controllata da 50 multinazionali, 25 sono americane, in testa ci sono le banche che hanno gestito i derivati e creato la crisi- L’economia parallela di cui non ci dicono nulla – Pd e Pdl hanno eletto Junker, capo del paradiso fiscale del Lussemburgo – Il nostro debito pubblico può sparire in 10 anni se si combattono evasione fiscale e corruzione – Nel 2020 la quota di evasione scoperta ma non riscossa sarà di 800 miliardi- Il Finanz-capitalismo – Le banche ombra – Siamo alla Terza Guerra Mondiale- Scommettono che l’Argentina fallirà e un giudice americano tenta di dichiararla fallita – L’attacco a Di Battista, reo di aver detto la verità
(more…)

agosto 17, 2014

MASADA n° 1558 17-8-2014 MONTE SOLE

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 8:36 am

Poco tempo fa due amici mi hanno portato con loro a fare una gita. E’ stata una giornata intensa e perturbante nel parco di Monte Sole, dove sono i resti del più grande eccidio nazista dell’ultima guerra mondiale. Si vedono ancora le rovine delle povere casupole in pietra che furono date alle fiamme dai nazisti dopo che tutta popolazione era stata massacrata e siamo entrati nel piccolo cimitero dove sono i resti della chiesetta minuscola dove il parroco fu trucidato insieme a 195 persone, tutte donne, vecchi e bambini che si erano ammassate là attorno a lui per scampare alla furia nazista. I bambini erano 50.
L’impatto negativo e atroce provato nel piccolo cimitero non lo dimenticherò mai più. Era come se davanti ai resti della piccola chiesa ci fosse stata la formazione di una cupola bassa e larga formata da tante energie addossate strettamente l’una all’altra e il tutto sprigionava una tale impressione di orrore e di sofferenza che mi ha colpito allo stomaco e alla testa. Pur essendo tante, erano una energia sola, compatta e terribile. Orrore allo stato puro. Credo che se fossi rimasta un altro po’ lì sarei svenuta. Quella notte non ho dormito. Pensavo di essere stanchissima e di avere molto sonno ma non mi è stato possibile prendere sonno, ero troppo scossa.
(more…)

agosto 16, 2014

MASADA n° 1557 16-8-2014 ROMANZO – UNA SECONDA POSSIBILITA’- CAPITOLO 9

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 5:16 pm

Viviana Vivarelli

Il mio amico omosessuale – I segni sincronici – L’essenza di una coppia

Dicono alcuni che l’amore è un bambino
e alcuni che è un uccello,
alcuni che manda avanti il mondo
e alcuni che è un’assurdità…
Si può fare una buona meditazione
su una sega o su uno Steinway da concerto?..
La verità grave, vi prego, sull’amore…
Busserà la mattina alla mia porta
o là sul bus mi pesterà un piede? …
Sarà cortese o spiccio il suo saluto?
Darà una svolta a tutta la mia vita?
La verità, vi prego, sull’amore
.”

Wystan Hugh Auden

Enrico è il migliore amico che ho. Lo penso spesso e sempre con un sorriso e con
dolcezza. Come tanti amici e amiche che ho avuto la fortuna di trovare, è stato in altri tempi un mio allievo, non so più in quale mio corso, ché ormai di corsi divulgativi per adulti ne ho fatti tanti e su argomenti molto diversi, ma lo conosco ormai da tanti anni e in questo arco di tempo ho assistito alla sua trasformazione.
Quando lo vidi le prime volte a lezione, mi aveva colpito e mi aveva divertito per il suo esibizionismo pignolo. Sempre in prima fila, sempre pronto a fare interventi intelligenti o provocatori, spesso ironico o addirittura sarcastico, con una grande capacità di intrattenere e divertire gli altri ma anche con una mania per l’esattezza, la precisione, la storicità, quasi maniacali che lo distinguevano fra tutti. Una mente brillante, interessi versatili, una visione dritta e perspicace, una memoria di ferro.
Enrico ha una mente molto logica, acutezza e prontezza di riflessi ma anche un cuore poetico, una sensibilità pudica e timida che dovevo scoprire poi.
(more…)

agosto 15, 2014

MASADA n° 1556 15-8-2014 UN PAESE SULL’ORLO DEL SUICIDIO

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 3:45 pm

Piero Testori
La democrazia, prima che nelle urne, deve nascere nella testa degli elettori.
.
Game over
La Germania non ha il PIL a -0,2, ma a +0,5, ovvero è passata da + 0,7 a +0,5. Quindi la Germania non è in recessione, cresce solo un po’ meno.
(E’ uno dei tanti modi dei nostri media per fare disinformazione, così hanno permesso al losco Renzi di affermare che anche la Germania va male e tutti gli sciocchi hanno abboccato. Sono vere manipolazioni mentali ‘ad usum vulgi’).
.
Anthony
(Ormai si procede a battute…Abbiamo i grandi ‘statisti’ della battuta. Sembra di essere alla Settimana Enigmistica)
Oltre ai “gufi” e ai “rosiconi” ci sarebbero anche gli “sciacalli”, secondo Renzi, peccato che abbia dimenticato di dire che esistono anche i paraculi, i servi del principe, i voltagabbana, i pavidi, gli avvoltoi, gli ominicchi, i venditori di fumo, i saltimbanchi, i prestigiatori, i profeti, gli uomini della provvidenza, i ciarlatani, i mentitori, ecc. ecc.
(more…)

agosto 13, 2014

MASADA n° 1555 13-8-2014 . ROMANZO. UNA SECONDA POSSIBILITA’. CAPITOLO 8

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 10:59 pm

Le discriminazioni – La cultura è il frutto del potere – Rifiuto sociale delle diversità – Chiaroveggenza – Il motivo per cui siamo venuti a nascere – Un compito che si realizza in più esistenze successive – Profezia – Il terzo occhio – L’archivio globale

Per quanto tu sia unico, e per quanto tu possa sentirti diverso da ogni altra persona, tu non sarai mai solo perché fai parte di una famiglia di anime a cui ti legano alcune caratteristiche fondamentali e, solo che tu lo voglia, ritroverai e riconoscerai gli altri simili a te anche nell’ampio mondo
(Viviana)

Poiché tutto è concatenato a causa della pienezza del mondo, ciascun corpo agisce su tutti gli altri, e ne subisce le reazioni, in misura maggiore o minore secondo la distanza. Di conseguenza, ogni monade è uno specchio vivente, cioè uno specchio dotato di azione interna, che rappresenta l’universo secondo il proprio punto di vista, e che è regolato così come è regolato l’universo stesso.”
(Leibniz)

Ho sempre pensato che i 29 anni di sciamanesimo spontaneo che mi sono capitati per motivi a me ignoti non fossero finalizzati tanto all’aiuto dell’altro (che pure ci fu), quanto al “dare testimonianza”.
A questo dovere posso adempiere con la memoria, la narrazione orale e la scrittura, anche se troppe cose col tempo sono state dimenticate e si sono diluiti in una specie di quieta rassegnazione gli interrogativi capitali che al tempo turbarono le mie notti.
Non mi sono mai considerata una medium o una sensitiva e non ho mai accettato quello che mi accadde. Immagino che chi abbia queste capacità fin dalla nascita le trovi naturali, ma per me il mutamento fu improvviso, dopo 37 anni di percezione ‘normale’ e una mente soprattutto razionale, per cui allo sbigottimento si unì un senso di pericolo e di colpa, come se avessi qualcosa di patologico che dovevo nascondere in ogni modo per non essere presa per pazza o mitomane. Credo che pericolo e colpa accompagnino tutti coloro che si sentono diversi e pertanto temono di essere emarginati.
Per dieci anni tenni per me le mie esperienze mentre cercavo freneticamente nella letteratura e nel mondo reale persone simili a me per confrontare le mie nuove esperienze alle loro e capire se ero unica o facevo parte di un insieme “a parte”.
(more…)

Pagina successiva »

The Rubric Theme. Blog su WordPress.com.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 154 follower