Nuovo Masada

settembre 17, 2014

MASADA n° 1573 13-9-2014 ITALIA DESTRIMANE

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 4:00 pm

Un ragazzo ucciso da un poliziotto – Roberto Saviano contro Renzi- Addio Province? Tranquilli, è la solita bufala di Renzi – Cannabis terapeutica – Renzi mette uno dei suoi a capo del CSM – Le mani sulla magistratura – Orfani bianchi, il costo drammatico delle badanti dell’est– I Mormoni a Roma- Minoranze religiose in Italia

Armando di Napoli

Nei tuoi occhi abbandonati
esplode la tempesta ricamata di follia
rinnegando la bella miseria nella soave esaltazione
attimi di tradimenti nel contrabbando d’illusioni in affitto
ancora il mondo sprofonda nella mortificazione perversa
mercificazione immemore che striscia silenziosa
sulla pelle dell’anima del destino…
.

Con decreto governativo l’onestà sarà presto un reato punibile con la prigione. Si avvera così la profezia di Collodi raccontato nel capitolo 19 di Pinocchio che denunzia al tribunale di essere stato derubato delle sue monete d’oro e per questo condannato a quattro mesi di carcere.
“Allora il giudice, indicando Pinocchio ai gendarmi, disse loro: “Quel povero diavolo è stato derubato di quattro monete d’oro: pigliatelo dunque e mettetelo subito in prigione”
. (Questo accade nel paese degli Acchiappacitrulli, il perfetto paese renziano. Padroni arroganti e impazienti non accettano più una legge uguale per tutti, la legge se la fabbricano ad personam coi loro parlamenti di yes-men).
.
Gozer
Sinistra?
Questi ormai sono diventati “destrogiri”…
(more…)

settembre 16, 2014

MASADA n° 1572 . 16-9-2914 ROMANZO – UNA SECONDA POSSIBILITA’ -CAPITOLO 17

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 7:38 pm

Viviana Vivarelli

La memoria delle cose: la psicometria – Psicometria ambientale – I cadaveri del Teatro Gorki – I prigionieri di Parco Talon – I rastrellati delle Caserme Rosse – Il deja vu – Memorie di vite precedenti

Il punto non è parlare dello spirito e neppure credere in esso, ma consentirgli oggi di operare in tutta la vita materiale, di riconoscere che la materia non può esistere mai senza lo spirito.”
R. Steiner

La realtà è una, non esistono materia e spirito. La realtà è una e si esprime in molte forme: in un livello come materiale, in un altro come spirituale.”
Osho

Ieri sera ho rivisto un film molto piacevole, “Le parole che non ti ho detto”, che parla di un grande amore che prosegue dopo la morte. L’attore principale è Kevin Kostner e mio marito gli somigliava moltissimo, per cui ho pensato per tutto il tempo a lui, con nostalgia e rimpianto. E di lui avevo parlato alla mia visitatrice del pomeriggio, chiedendogli anche, come ho preso ormai l’abitudine di fare, una frase per lei. In genere queste frasi che sento nella mia mente sono brevi. Per lei era molto semplice, quasi banale: “Devi cambiare, ma ci sono molte speranze che tu lo faccia”. Non una gran cosa, ma era adatta alla sua situazione.
Per tutta la durata del film, dunque, ho pensato intensamente a mio marito e mi sono dispiaciuta di non aver parlato abbastanza di lui in questo libro, dal momento che ha avuto una importanza così grande nella mia vita, al punto che credo che continui a proteggermi ed aiutarmi anche adesso.
Sul palmo della mia mano la mia vita a un certo punto diventa doppia, come se si svolgesse su un doppio binario e, in qualche misura è stato così.
(more…)

settembre 10, 2014

MASADA n° 1571 11-9-2014 ITALIA IN COLLASSO

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 5:38 pm

Deflazione – Blocco agli stipendi- Protesta dei poliziotti – Mini-job e salario minimo – Renzi contabilizza nel Pil anche droga e prostituzione – Sanzioni alla Russia e stop all’export italiano – Favole e balle – Sovranità democratica e cognitiva – Ma sapete voi cosa vuol dire veramente globalizzazione? – Crisi liberista in Francia – L’ipocrisia nella questione ucraina – Repubblica e Corriere megafoni delle sparate di Renzi

Blog di Viviana Vivarelli

«In capo a tutti c’è Dio, padrone del cielo. Questo ognuno lo sa. Poi viene il principe Torlonia, padrone della terra. Poi vengono le guardie del principe. Poi vengono i cani delle guardie del principe. Poi, nulla. Poi, ancora nulla. Poi, ancora nulla. Poi vengono i cafoni. E si può dire ch’è finito.» (Fontamara – Secondo Tranquilli)
.
Sara Ahmed, The Cultural Politics of Emotion
La solidarietà non presuppone che le nostre battaglie siano le stesse battaglie, o che le nostre sofferenze siano le stesse sofferenze, o che le nostre speranze siano rivolte verso lo stesso futuro. La solidarietà comporta impegno e lavoro, così come la consapevolezza che, anche se non viviamo le stesse sensazioni, o le stesse vite, o nelle stesse membra, non possiamo che vivere se non su basi comuni.”
.
Alvaro di Moliere
Non si fa in tempo a commentare un articolo che già Ronzinante, il somaro del cavaliere, se ne esce con un altro annuncio. E’ di poco fa: “Subito dopo la visita a Sua Santità, riformeremo la sanità. Prima di Natale torneremo al proporzionale, ma solo perché fa rima con Natale. Per rassicurare i mercati ci occuperemo degli esodati. Riformeremo i cattolici, gli alcolici, i machiavellici, i mefistofelici, i sonnambuli, i funambolici, i salicilici, i parabolici e pure i simbolici.
Intanto, le prime sirene della croce verde annunciano l’arrivo dei barellieri sotto la residenza del pdc. Guerini, il portannunci cerca di riportarlo alla ragione:
“Presidente, i vicini devono aver chiamato le autolettighe! Vogliamo prendere qualche goccetta di Nervoben?”
“Ma quali gocce! Silenzio! Riformeremo gli ospedali, gli annali e pure Bali. Si apriranno nuove prospettive per gli statali, per i laterali e per i pedali. E poi…e poi…”
“Presidente. Ci sarebbe la caposala al telefono”.
“Riformeremo le caposala e pure le multisala…e poi…e poi…”
..ma dove va l’Italia?.. e poi…e poi
(more…)

settembre 9, 2014

MASADA n° 1570 9-9-2014 ROMANZO- UNA SECONDA POSSIBILITA’ – CAPITOLO 16

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 5:35 pm

Viviana Vivarelli

Rituali – Sogni di premonizione – Telepatia – Ciò che è in alto si lega a ciò che in basso – Sogni lucidi – Le coppie kahrmiche – La vacuità

Devi evolvere verso livelli diversi di vacuità mediante lo svuotamento della mente dai contenuti propri dei livelli progressivamente superati. Al più alto livello di vacuità basato sulla meditazione di calma, il Buddha osserva che ciò che rimane è costituito dalla non-vacuità dei sei campi sensoriali che, condizionati dalla vita, sono basati sul corpo stesso“.

Là, nell’acqua stellata dei sogni, vivono gli ultimi regni, passano gli ultimi arcangeli. Il resto non è che noia ed ombre”.

Anna Maria Ortese

Ho fatto fare una regressione a Cristina. La mia amica Cristina è una persona strana e a volte inquietante e anche la sua regressione è stata insolita. Si è vista come ‘una statua’, in una foresta, una statua che stava in una nicchia, e quando le ho detto di guardarsi i piedi ha visto piedi simili a quelli dei monumenti orientali, con le dita lunghe uguali come nella statue buddiste, una statua con le mani appoggiate sul petto, che non parlava, non si muoveva, non faceva nulla, solo contemplava la foresta. Alberi leggeri stavano intorno all’uomo-statua, la natura cambiava, veniva la pioggia, il sole, veniva la neve… ma l’uomo-statua non cambiava l’immobile calma e il vuoto dei suoi pensieri. Era in questo mondo, ma era come se non vivesse più in questo mondo. Nella foresta venivano a volte passanti, turisti che lo riprendevano con le loro macchine fotografiche. Non era uomo né donna, non aveva un nome, una storia, non aveva più un corpo, semplicemente stava. Ho chiesto una frase in cui potesse riassumere la sua vita, il suo compito. Ha bisbigliato che non c’era nessuna differenza tra lui e gli altri, semplicemente gli altri non avevano coscienza di ciò che erano.
(more…)

settembre 5, 2014

MASADA n° 1569 ROMANZO- UNA SECONDA POSSIBILITA’ – CAPITOLO 15

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 10:00 am

Viviana Vivarelli

Una antologia di fatti paranormali – Il sogno premonitore – Un profumo dall’al di là – Il cane nero – La Bologna delle acque – Santa Caterina de Vigris – Bene e Male camminano vicini

Tu sei una stregona naturale”, mi disse Jimmy Jonatahn.

La chiaroveggenza è sopita nell’animo di ognuno
Sinesio vescovo di Cirene

E questo solo c’è dato saper del Destino
Che la vita nostra è una Coppa, e Qualcuno la beve.

Omar Khâyyam

Al pranzo di ieri ho scoperto qualcosa che mi ha molto meravigliato: il signore di 88 anni di cui Enrico mi ha dato la foto per curarlo a distanza, che aveva segni di demenza senile, una costola incrinata, un’anca dolorante e camminava col bastone, e che dopo un mese è meravigliosamente guarito, nulla sapeva di quello che facevo, per cui è escluso quell’effetto placebo su cui contavo molto. Questo è interessante e rende ancora più strana la sua guarigione. Comunque, due guarigioni sono troppo poche per essere qualcosa di serio. Questo doppio incredibile miglioramento dello stato di salute nel corso di una guarigione a distanza può attribuirsi al caso ed essere una coincidenza, per cui ora io aspetto altre foto e altri casi per esplorare questa possibilità ignota, che ancora mi sembra molto bizzarra.
(more…)

settembre 3, 2014

MASADA n° 1568 3-9-2014 TRAVAGLIANDO

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 5:21 pm

Continuano le balle di Renzi – Marco Travaglio: Cosa loro; Renzi con-gelato; Travaglio smonta Renzi; Sturmtruppen; La schiforma psichiatrica; Ma mi faccia il piacere; Sotto il secchio niente; Armiamoli e partite; Alla fiera dell’est – Islam – Fallito il piano sbloccaitalia di Renzi per mancanza di fondi – Intercettazioni – Grave responsabilità della Bce per la deflazione – Autunno caldo- Truffa delle armi ai Curdi – Islam

Riforma? È lo strapotere assoluto della maggioranza” (Silvia Truzzi).
.
Incongruenze Bce: Draghi offre un patto per lo sviluppo, sì agli investimenti ma la spesa va tagliata. E con che li facciamo gli investimenti? Con l’aria fresca?
.
Non vi può essere vera democrazia a meno che i cittadini di un Paese comprendano che essi sono i sovrani e i protagonisti principali,agendo di conseguenza con saggezza e responsabilità .La democrazia non adempirà la sua missione a meno che gli individui si alzino con maggiore informazione e coinvolgimento e,uniti,lottino in favore della giustizia controllando le attività dei potenti.
(D. Ikeda)
(more…)

settembre 2, 2014

MASADA n° 1567 2-9-2014 ROMANZO- UNA SECONDA POSSIBILITA’ -CAPITOLO 14

Filed under: Uncategorized — MasadaAdmin @ 5:43 pm

Viviana Vivarelli

Entrare in pensione – L’arte dell’ospitalità – La meraviglia del cucinare – Metti la passione in ogni cosa che fai e supera te stesso a la vita diventerà meravigliosa

In realtà nessun essere umano indifferente al cibo è degno di fiducia.“

Manuel Vázquez …

Le stelle sono venute più vicine.

Forse verranno più vicine ogni sera.”

Dopo vari anni, praticamente dall’inizio della malattia di mio marito, ho potuto fare di nuovo un pranzo con gli amici ed è il primo che faccio da quando sono rimasta sola.

E’ stata una grande gioia, come riprendere la vita normale. Mio marito era solito fare dei pranzi meravigliosi ed era lui il cuoco della portate principali, a cui dedicava gran tempo e una cura infinita sia nella ricerca delle materie prime migliori. (“Un buon piatto – diceva- nasce già nella cura di quello che compri per farlo”. I suoi pranzi erano magnifici, sia per la cottura e presentazione. Io curavo solo i particolari secondari, i contorni, la tavola, la sala, ma era lui l’artefice e l’incantatore.

Mio marito era un iperattivo e, ora che è vicino a me solo in spirito, me lo ha detto chiaramente: “Io mi sono ammalato di eccesso”. Aveva lavorato tutta la vita in IBM come dirigente alle vendite, grosse vendite, per miliardi, che hanno procurato forti guadagni all’Ibm, tanto da farle ignorare che lui non riusciva a imparare una parola di inglese, e quel lavoro, che lo portava sempre lontano in giro per il mondo, lo aveva assorbito con una totalità assoluta, quasi inaccettabile per una moglie e una figlia che lo vedevano solo nei fine settimana e sistematicamente sfinito e nevrotico. Ma nel suo campo era diventato uno dei cinque migliori d’Italia, era stato riempito di premi, molto apprezzato e molto amato e questo lo riempiva di soddisfazione.

(more…)

agosto 31, 2014

MASADA n° 1566 1-9-2014 IPERLIBERISMO E GUERRA INFINITA

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 7:56 am

Blog di Viviana Vivarelli

Il buco nero di Renzi – Giudizio duro dell’Economist su questo Governo – Il debito dello Stato verso le aziende – La guerra infinita – Fucili per bambini – Italia: un Paese che si auto annienta- La politica come accordi per bande – Il suicidio costituzionale- Edgar Morin e la coscienza planetaria- La democrazia cognitiva – La democrazia è dei numeri ma spesso non ci sono neanche quelli – Quando sul Britannia si decise la sorte dell’Italia – La soluzione di Stiglitz e i neokeynesiani- Gli errori del neoliberismo – Prostituzione, droga e mafia sono stati messi nel Pil – Multe alla Lehman Brothers- Depredazione internazionale e uso del terrorismo – Quello che Si dovrebbe fare in Italia e in Europa

Melenis Antonia 46

Quando ghera el Re se magnava an pollo in tre,
po’ l’e arrivà Mussolini e la so fama, e se magnava an pollo a settimana,
dop l’e rivà i Sialodatogesucristo el pollo no se ha pì visto,
l’e rivà i nipoti de Togliatti e l’e sparì anca i piatti,
po’ l’e rivà Bossi e l’e sparì anca i ossi,
po’ Prodi Monti e Berlusconi e l’è sparì anca le pensioni…
Ades l’e rivà Renzi … e l’e sparì anca i denti…

..
A tutti i folli, i solitari, i ribelli,
quelli che non ci stanno,
quelli che sembrano sempre fuori luogo,
quelli che vedono le cose in modo differente,
quelli che non si adattano alle regole,
e non hanno rispetto per lo status quo.
Potete essere d’accordo con loro o non essere
d’accordo, li potete glorificare o diffamare.
L’unica cosa che non potete fare è ignorarli, perché cambiano le cose, spingono la razza umana in avanti, e, mentre qualcuno li considera dei folli, noi li consideriamo dei geni, perché, le persone che sono abbastanza folli di pensare di poter cambiare il mondo, sono coloro che lo cambiano davvero.
Steve Jobs
.
L’Italiano è sempre alla ricerca di un “messia” che gli risolva tutti i problemi dimenticando, con una rapidità mostruosa, quello che rappresenta quel “nuovo” “messia”. E di “messia” in “messia” sprofondiamo sempre più nel baratro! Ascanio Celestini diceva in una sua rappresentazione teatrale ” gli Italiani non sono capaci neanche di sognarla una rivoluzione”, quindi neanche in quella c’è tanto da sperare… Poveri i nostri figli….schiavi del nuovo millennio!
(more…)

agosto 30, 2014

MASADA n° 1565 ROMANZO- UNA SECONDA POSSIBILITA’- CAPITOLO 13

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 6:48 am

Viviana Vivarelli

Omaggio a Elisa – L’amore è più forte della morte- I figli. Un mistero

Ho imparato a capire
che il dover morire
fa parte della vita.
Che ogni giorno è morire
in ogni battito del cuore.
Ed è con tenerezza infinita
che la comprensione acquista
mi costringe ad amare la vita.

(Elisa)

Oggi sono molto contenta. Ieri ho ricevuto quattro persone in pena e spero di aver dato ad ognuna un po’ di speranza, fiducia nella vita, coraggio per andare avanti. Mi spiace di aver risposto male a una persona che voleva solo vedermi. Rispondo sempre male a chi vuole solo vedermi come se fossi una curiosità da andare a trovare o un pezzo da museo da visitare, ma devo moderare anche questo. Sono io che sbaglio. Ci sarà un senso anche nella sola curiosità e potrebbe essere un tramite per dare qualcosa di me anche così. Devo rendermi conto che ogni cosa ha il suo senso e non devo respingerla solo perché non lo vedo. Ma migliorerò.
Proseguo le mie cure a distanza sull’amica operata di cancro che è sotto chemio e sul signore di 88 anni che non ho visto mai, ma che curo sulla foto e che per Enrico è come un secondo padre. Anzi oggi l’ho sentito per telefono e mi ha detto che sta bene con una bella voce calda e gentile. La mia amica, poi, è andata a una festa e ha ballato il rock and roll. Sono due miracoli. Non li ho fatti io. Li ha fatti la vita.
Ma io stessa ho sperimentato i miracoli della vita. Qualche volta sono i miracoli della morte, ché poi morte e vita non sono due opposti ma l’una confluisce nell’altra e solo quando non ci crediamo non riusciamo a vederne la continuità.
(more…)

agosto 27, 2014

MASADA n° 1564 26-8-2014 HANNO FATTO UN DESERTO E L’HANNO CHIAMATO EUROZONA

Filed under: Masada — MasadaAdmin @ 2:30 pm

Blog di Viviana Vivarelli

Siamo in guerra – Dieci anni fa la morte di Baldoni e le falsità di Scelli – Europa in recessione – Il video della morte di Fowley sarebbe falso – Risoluzioni di Sel e del M5S sull’invio delle armi ai Curdi– Renzi e la legge ad personam – Laicità – ERF – La falsa abolizione delle Province – Il reato di autoriciclaggio e il falso in bilancio di nuovo rimossi – La piaga della disinformazione – In Italia la recessione c’è da sei anni – La crisi italiana secondo The Telegraph – Perché Renzi parla con Ledeen? – La parità di bilancio stoppa ogni ripresa

tneo.anderson umberto g.

La “nuova sinistra”, in realtà destra, è solo un’accozzaglia di cortocircuiti mentali, che in tema di guerra si traducono in qualcosa del tipo
“ti bombardo per il tuo bene”;
“ti bombardo per un mondo migliore”;
“vi bombardo perché siete terroristi”;
“ti bombardo per la Democrazia e per la Libertà”;
“ti bombardo per insegnarti la Civiltà”;
.
Ma Renzi non era quello che pochi giorni per motivi propagandistici voleva fare la partita del cuore con Emergency? E come la voleva fare? Tirandogli in testa le bombe del 94?
.
Entriamo nella terza guerra mondiale a occhi chiusi, sordi e ciechi, come se non avessimo imparato niente, come se la guerra fosse scegliere un cappuccino al bar, con la completa indifferenza degli acefali o dei senz’anima.
La guerra è uno sbaglio.
I migliori vengono uccisi.
I Paesi devastati. Centinaia di miliardi buttati nella distruzione che poi mancano alla vita.
Ma i peggiori si incancreniscono nell’errore. Lavorano per la morte.
Amplificano i conflitti, allargano la miseria, perpetuano le stragi.
C’è un punto nelle scelte umane dove, qualunque sia la strada che hai scelto, buona o cattiva, la gravità ti porterà fino in fondo, come non avessi più alcuna scelta. Le decisioni prese vincolano quella future.
Non ci saranno mai sufficienti ragioni per spiegare perché fare il bene, ma si troveranno sempre abbastanza ragioni per giustificare perché si è scelto il male.
(more…)

Pagina successiva »

The Rubric Theme. Blog su WordPress.com.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 160 follower